_mini_cerchio-gente.jpgI livelli della partecipazione (prima parte: "la finta partecipazione")
Con queste note, il più possibile “divulgative”, ci occupiamo adesso dei diversi “gradini” -dal più basso al più alto- di coinvolgimento dei cittadini nelle pratiche partecipative.
(Sergio De La Pierre, del “Laboratorio di democrazia partecipata. Per un nuovo spazio pubblico”) 16/01/2013
 
_mini_SSalvario.jpgImparare dall'esperienza. San Salvario, un caso esemplare
Nell’ambito delle iniziative promosse dal Laboratorio di Democrazia Partecipata, si è recentemente svolto un interessante incontro sull'esperienza della Casa Quartiere di San Salvario (TO). Ecco il report dell’incontro con Roberto Arnaudo, direttore dell'Agenzia di Sviluppo. Chi avesse ulteriori curiosità, potrà partecipare ad "un'intervista collettiva" proponendo le proprie domande nei commenti all'articolo.
(Patrizia Sollini) 02/01/2013
 
_mini_capannori_partecipazione.JPGCapannori, un buon esempio di democrazia partecipata
Ho avuto modo di incontrare quest'estate ad un convegno Luca Menesini, vice sindaco di Capannori, comune di circa 50.000  abitanti nei pressi di Lucca, e di venire a conoscenza del progetto di bilancio partecipato, che, avviato nell'estate del 2011, ha consentito di ideare e proporre con la partecipazione dei cittadini una serie di interventi scelti tramite referendum popolare, che sono stati completati nei mesi di settembre e ottobre di quest'anno.
(Paolo Burgio) 19/12/2012
 
_mini_dem part.jpgDalla partecipazione alla democrazia partecipativa (seconda parte)
Proseguiamo il discorso sul concetto e la pratica della “democrazia partecipativa”, ovvero quel processo virtuoso che mette in relazione costruttiva e creativa il “protagonismo” dei cittadini con i processi decisionali delle istituzioni, specie a livello locale.
(Sergio De La Pierre, del “Laboratorio di democrazia partecipata. Per un nuovo spazio pubblico”) 28/11/2012
 
_mini_decentramento.jpgComune. Nuova spinta per il Decentramento, Verde e Edilizia scolastica passano alle Zone

Benelli: “Passo importante per Milano, avviciniamo l'amministrazione alle esigenze del territorio.”

(CS Comune di Milano) 23/11/2012
 
_mini_mani2.jpgDalla partecipazione alla democrazia partecipativa (prima parte)
Presentiamo qui un primo momento di approfondimento sul concetto e la pratica della “democrazia partecipativa” ovvero di quel processo virtuoso che mette in relazione costruttiva e creativa il “protagonismo” dei cittadini con i processi decisionali delle istituzioni, specie a livello locale.
(Sergio De La Pierre, del “Laboratorio di democrazia partecipata. Per un nuovo spazio pubblico”) 21/11/2012
 
_mini_democrazia_partecipazione.jpgPER UN NUOVO SPAZIO PUBBLICO
Si chiama "laboratorio di Democrazia Partecipata" ed è un interessante progetto nato ai primi di ottobre, in collaborazione tra il circolo ACLI di Lambrate (via Conte Rosso 5) e un gruppo di cittadini attivi indipendenti.

(Patrizia Sollini) 14/11/2012
 
_mini_partec3.jpgPolitica civica, si parte.
La partecipazione è all'ordine del giorno. In decine di iniziative diffuse, in vari punti di Milano. Ma chi credesse in un suo avvio immediato si sbaglierebbe. Il nuovo metodo di governo richiede una metropoli trasformata in una federazione di municipi, centri civici, piattaforme online dedicate. E tutto ciò è ancora ai primi passi. I tagli sul bilancio comunale pesano. Ma il processo di trasformazione della politica appare avviato. Quantomeno per Daniela Benelli, assessore al Decentramento che ha già a suo attivo il nuovo regolamento sui Consigli di Zona, e inizia a restituire loro poteri sottratti in vent'anni. Ora siamo al secondo passo. Lo studio di processi partecipativi possibili in vari punti di Milano. Il tutto in una città dove decine di iniziative preparatorie si sono attivate.
(Beppe Caravita) 06/11/2012
[1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16-17-18]precedente | successiva