_mini_Innocenti.jpgL’Innocenti

“La storia dell’Innocenti è soprattutto la storia di quegli operai e operaie che hanno consumato le loro esistenze nella produzione, nella fatica giornaliera per un misero salario; nella lotta al fascismo prima, e nella Resistenza poi”. Dal libro Oltre il Ponte - storie e testimonianze della Resistenza a Milano in zona 3, riportiamo una sintesi degli avvenimenti nella fabbrica in quegli anni cruciali.
12/04/2012
 
_mini_officina ATM teodosio.jpgLe Officine Teodosio: dove i tranvieri prepararono l'insurrezione
Le Officine Teodosio dell' Azienda trasporti milanesi, Atm, oggi sono uno degli ultimi scampoli di lavoro operaio a Milano e conservano una storia densa di eventi, che ci riporta agli anni in cui i tranvieri qui organizzarono la propria lotta resistenziale. Questo imponente edificio razionalista venne costruito negli anni venti, durante la riorganizzazione del trasporto pubblico milanese, e da allora ospita i reparti di manutenzione e riparazione della rete e delle vetture tranviarie. All'epoca, tra via Teodosio e via Casoretto, si susseguivano prati e case isolate e le Officine campeggiavano come un fortilizio in quel nuovo quartiere, ancora sospeso nel limbo tra città e campagna.
(Cristina Palmieri) 09/03/2012
 
_mini_Casa dello studente 01.jpgStorie di ordinario fascismo
25 marzo 1974 ore 13,00, davanti alla Casa dello Studente a Milano, due neofascisti ferirono gravemente una bambina di 9 anni  all'uscita dalla Scuola Elementare Leonardo da Vinci, ferma all'edicola per acquistare delle figurine.
(Paolo Morandi) 02/03/2012
 
_mini_casa dello studente.jpgLa Casa dello Studente come l'ho vissuta io
Un edificio vecchio, ma pur capace nella sua decadenza di offrire agli studenti, oltre all’alloggio, servizi quali mensa, bar, barbiere, sala biliardi, sala televisione, ambulatorio medico, sala telefoni, salette studio e lettura, palestra, auditorium... cose che oggi sembrano fuori dal mondo.
(Vincenzo Robustelli) 25/02/2012
 
_mini_Iaio e Fausto.jpgFausto e Iaio
"Il 17 febbraio, la Giunta comunale ha approvato nuove intitolazioni di luoghi della città alla memoria di persone che Milano vuole ricordare per sempre". I giardinetti di piazza Durante saranno intitolati a Fausto Tinelli e Lorenzo ‘Iaio’ Iannucci, diciottenni, vittime del terrorismo, uccisi nel '78 in via Mancinelli, a poca distanza dai giardini stessi.
Questa la loro storia.
(Associazione familiari e amici di Fausto e Iaio) 22/02/2012
 
_mini_Acquabella.jpgL'Acquabella

Sono una maestra in pensione e, mettendo a posto il materiale scolastico, ho ritrovato una scheda ciclostilata ereditata, probabilmente, da qualche collega quando sono arrivata nella scuola di  Viale Romagna, circa trent'anni fa.
Ho lasciato il lessico un po' datato, ho solo riorganizzato la descrizione ed ho controllato alcune cose, le cascine e l'incidente risultano. Le foto ritraggono piazzale Susa e la chiesa di S.Croce in via Sidoli.
(Lucia Benedetti) 20/02/2012
 
_mini_caserma via pitteri.jpgGiornata della memoria: i 15 operai della Innocenti deportati a Mauthausen
La giornata della memoria per l'Italia non è solo la Shoah. In Italia la maggior parte dei deportati sono stati operai, antifascisti, rom, sinti, omosessuali, portatori di handicap e, dopo l'8 settembre, i soldati che non passarono nell'esercito repubblichino. Dopo gli scioperi del marzo '44 presso la Innocenti, i nazisti rastrellarono gli operai attivi e deportarono 15 di loro a Mauthausen: 12 di loro non tornarono. Questa è la testimonianza di uno dei 3 sopravvissuti.
(Adamo Sordini) 21/01/2012
 
_mini_Marius studia .jpgLa nuova vita di Marius: dopo 7 sgomberi arriva la scuola professionale

Il rom minorenne che viveva all'ex-campo di via Rubattino a Milano in otto mesi ha imparato a leggere e a scrivere per sopravvivere all'emarginazione. Ad aiutarlo, la Comunità di S.Egidio e una squadra di sei insegnanti.
(da "Redattore Sociale") 30/11/2011
[1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16-17-18-19-20-21-22-23-24]precedente | successiva