_mini_Adrian Paci 3.jpg“Sia lode ora a uomini di fama”: Adrian Paci

Nella nostra zona ci sono e ci sono state persone importanti che contribuiscono e hanno contribuito al progresso sociale, civile e culturale della nostra città e del nostro Paese. L’occasione di conoscerle è un modo per stare nella storia e nelle stagioni.

Adrian Paci è un artista di origine albanese che interpreta a tutto tondo la contemporaneità dell’arte. Pittura, fotografia, video sono alcune delle espressioni che lo rendono ricercatore attento di linguaggi e di messaggi. Presso il Pac di Milano è in corso, sino al 6 gennaio, la sua mostra “Vite in transito” di cui abbiamo già dato rendiconto. Nei giorni che restano, l’invito è di visitarla e di entrare nel complesso mondo di Adrian Paci, è un viaggio che merita attenzione.


(Massimo Cecconi) 26/12/2013
 
_mini_Vineria 007.jpgUn sogno diventato realtà: il progetto Vineria di via Stradella

L’8 agosto 2011 apriva in via Stradella quella che apparentemente poteva sembrare una simpatica enoteca con giardino, in una delle vie più tranquille del quartiere dove ebbe sede, alcuni anni fa, anche la redazione di Radio Popolare.

Abbiamo chiesto a Paola Gandolfi e Alberto Bondio, titolari dell’impresa, di raccontarci questa loro avventura, con loro abbiamo incontrato Reiner Bumke, operatore culturale, collaboratore storico di Studio Azzurro, che segue per Vineria la programmazione degli eventi culturali.


(Massimo Cecconi) 26/12/2013
 
_mini_24_sarzana13_28.jpg“Sia lode ora a uomini di fama”: Massimo Cirri

Nella nostra zona ci sono e ci sono state persone importanti che contribuiscono e hanno contribuito al progresso sociale, civile e culturale della nostra città e del nostro Paese. L’occasione di conoscerle è un modo per stare nella storia e nelle stagioni.


(Massimo Cecconi) 04/11/2013
 
_mini_via poerio 37.pngUn importante pezzo d'Europa ha le sue origini in Zona 3
Nell'agosto de 1943 un gruppo di antifascisti si riunisce in via Poerio e fonda il Movimento Federalista Europeo, con lo scopo prioritario della lotta politica per affermare stabilmente nel Vecchio continente la pace, la libertà, la democrazia e la giustizia sociale.
(Paolo Morandi) 26/10/2013
 
_mini_Fine Lambrate.jpgLa fine del Comune
Lambrate fu Borgo Imperiale in epoca medioevale, poi feudo, poi sia durante il Lombardo Veneto sia nel periodo post-unitario di nuovo libero comune. Ma nel ’24, il vecchio comune agricolo, insieme ad altri dieci, venne annesso a Milano.
(Franco Sala) 23/10/2013
 
_mini_Blues in Idro 20 07.jpgVia Carpaccio

Riceviamo da Fabio Treves, grande bluesman milanese, conosciuto ai più anche come Puma di Lambrate, una divertente memoria su un improbabile campo di calcio che, nella fantasia e nella pratica di un ragazzino amante del gioco del pallone, diventava come San Siro.


(Fabio Treves) 21/10/2013
 
_mini_vista aerea rondò.jpgIl Viale delle Rimembranze
1914-1918. I durissimi anni della Grande Guerra, ma anche anni di alluvioni ed epidemie che fecero stragi. Anche Lambrate contò i suoi morti. A ricordarli, le piante del “rondò”.
(Franco Sala) 16/10/2013
 
_mini_rottole apertura.jpgLe Rottole
Le Rottole erano una piccola frazione del comune di Milano posta proprio ai confini del vecchio comune di Lambrate tra il Casoretto e la cascina Malghera.
(Franco Sala) 25/09/2013
[1-2-3-4-5-6-7-8-9-10-11-12-13-14-15-16-17-18-19-20-21-22-23-24]precedente | successiva