Avete mai scritto o desiderato di scrivere un racconto?
Avete mai pensato di pubblicarlo?
z3xmi fa spazio alla creatività letteraria degli autori,
ma che siano rigorosamente di zona.
La redazione aspetta i vostri scritti. 


 
_mini_6e1 Valentina Tereshkova.jpgDonne di Scienza: Valentina Tereshkova
La donna delle stelle che il 16 giugno 1963 divenne la prima cosmonautica a viaggiare nello spazio, lasciando un'impronta decisiva nel novecento, compì un percorso che la portò dal lavoro di operaia, all'avventura spaziale, alla laurea in ingegneria
(M. Cristina Fighetti, Mietta Pellegrini )
 
_mini_6d7 Vera Cooper Rubin.jpgDonne di Scienza: Vera Cooper Rubin
Ogni notte osservava l'incanto del cielo stellato, non per anelito poetico, bensì per concreto amore per l'astronomia. Chi mai avrebbe detto che quella bambina, avrebbe rivoluzionato il modo in cui l'umanità ha sempre guardato all'Universo.
(M. Cristina Fighetti, Mietta Pellegrini )
 
_mini_Esther_Lab.jpg Donne di Scienza: Esther Zimmer Lederberg
Un altro caso di coppia di scienziati il cui lavoro comune viene riconosciuto e premiato solo all'uomo, il quale si limita, nel discorso per la cerimonia del Nobel, a nominare una sola volta la moglie. Lei che fu pioniera della genetica batterica.
(M. Cristina Fighetti, Mietta Pellegrini)
 
_mini_6c1 Margherita Hack.jpgDonne di Scienza: Margherita Hack
Simpatia, entusiasmo e inclusività erano le doti che l'hanno resa un'eccezionale divulgatrice scientifica di una materia non semplice: l'astronomia. Sono tratti che si ritrovano in altre scienziate, che antepongono l'utile pubblico a quello personale.
(M. Cristina Fighetti, Mietta Pellegrini )
 
_mini_6d5 Rosalind Franklin.jpgDonne di Scienza: Rosalind Elsie Franklin
Si dedicò allo studio e alla ricerca in un ambiente fortemente misogino. Il risultato della sua ricerca rivoluzionò la scienza della genetica. Misconosciuta per 20 anni, aveva lavorato senza ambizioni di prestigio personale, voleva essere solo utile all'umanità.
(M. Cristina Fighetti, Mietta Pellegrini)
 
_mini_6b2 Katherine Johnson.jpgDonne di Scienza: Kathrine Coleman Globe Johnson
Figura emblematica di emancipazione femminile in un paese segregazionista, gli USA degli anni cinquanta. Lei, afro-americana, riesce a superare le discriminazioni e ottenere incarichi prestigiosi.
(M. Cristina Fighetti, Mietta Pellegrini)
 
_mini_Chien-Shiung Wu.jpgDonne di Scienza: Chien-Shiung Wu
Molto determinata,attraversò l'oceano per proseguire gli studi. Fu ricercatrice e sperimentatrice nei tempi difficili della seconda guerra e del maccartismo, ma le fu negato il Nobel.
(M.Cristina Fighetti, Mietta Pellegrini)
 
_mini_og-maria-goeppert-mayer-7124.jpgDonne di Scienza: Marie Goeppert Mayer
Premio Nobel per la fisica teorica, incontrò difficoltà a preseguire gli studi, in quanto donna e nonostante il padre accademico di Göttingen, e più tardi a essere assunta come docente.
(M. Cristina Fighetti, Mietta Pellegrini)
[1-2-3-4-5-6-7]precedente | successiva