Da dove ripartire

I problemi evidenziati dalla pandemia hanno radici lontane. Allora da dove iniziare per immaginare un modello economico e sociale diverso? ()

Da dove ripartire“Peggio di questa crisi, c’è solo il dramma di sprecarla”, ci ricorda Papa Francesco. Diventa allora essenziale immaginare un cambiamento vero e radicale, che coniughi giustizia sociale e ambientale.

E quindi non è più ammissibile quella devastazione del nostro territorio, registrata ancora quest’anno nel Rapporto Ispra sul consumo di suolo (nel commento di Fabio Balocco su Volere La Luna). Così come non sono più tollerabili le tante forme ed episodi di razzismo denunciati dal prezioso Libro Bianco sul razzismo in Italia di Lunaria.

Perché, come evidenzia don Luigi Ciotti, “la biodiversità trova riscontro nella nostra diversità di esseri umani, nel nostro essere frutto di incontri, relazioni, conoscenze ... ed ecco allora che la cura dell’ambiente e l’impegno per la dignità delle persone emergeranno come facce di quell’unica indispensabile medaglia chiamata vita”.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha