Per una nuova narrazione

Cosa lega le lotte dei braccianti agricoli, dei nuovi schiavi delle piattaforme digitali, dei Black Lives Matter? ()

Parco GeziPer decenni il dibattito politico è stato dominato dal pensiero unico neoliberista. Quello che sostiene che gli interessi dell’intera collettività debbano coincidere con quelli delle classi dominanti.

Ultimo esempio, in ordine temporale, di questa visione è la nuova bozza di decreto Libera Italia (nel commento di Alberto Vannucci di #Libera)

Negli ultimi tempi, tuttavia una nuova narrazione si sta facendo largo, quella degli invisibili, dei lavoratori agricoli e e dei nuovi schiavi delle piattaforme digitali (energia pura la video intervista a Aboubakar Soumahoro - #statipopolari2020), quella delle minoranze nere (#BlackLivesMatter).

Una narrazione, eterogenea per alcuni aspetti, che ruota intorno ad alcune parole chiave, nuove e antiche al contempo, quelle di libertà, condivisione e dignità (illuminanti le riflessioni di Ece Temelkuran su Internazionale).


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha