Bussola

Democratizzare le aziende, demercificare il lavoro, garantire a tutti un lavoro utile: questa potrebbe essere la strada per uscire dalla logica del profitto e dello scarto e recuperare un rapporto sano con gli altri e la Natura. ()

Gericault La zattera della medusaIn questa seconda fase della pandemia si moltiplicano le analisi che cercano di capire come cambierà la nostra società (si veda ad esempio due articoli di Philippe Pochet e di Tomaso Montanari, entrambi su Volerelaluna).

Buona parte delle opinioni convergono sul fatto che le scelte che faremo in questo periodo avranno un peso decisivo per i prossimi anni. E allora forse, per rimodellare questo nostro futuro, dovremmo ricominciare da quel discorso interrotto decenni fa che è stato lo Statuto dei Lavoratori, di cui in questi giorni ricorrono i 50 anni dall’entrata in vigore.

Diventa quindi essenziale richiamare un appello, ad oggi firmato dal oltre 4.000 economisti, tra cui Thomas Piketty, Saskia Sassen, Nadia Urbinati e James Galbraith, per democratizzare le imprese, de-mercificare il lavoro, garantire a tutti un impiego utile. Nella convinzione che “dinanzi al rischio spaventoso della pandemia e del collasso ambientale, optare per questi cambiamenti strategici ci permetterebbe non solo di assicurare la dignità di tutti i cittadini ma anche di riunire le forze collettive necessarie per poter preservare la vita sul nostro pianeta”.

Perché riprendendo le parole del poeta Roberto Roversi (dall’editoriale di Giovanni de Mauro su Internazionale) è fondamentale “rifarlo diverso [il mondo], non nuovo. Importa poco che sia nuovo, importa che sia diverso, cambiato, stravolto rispetto ai vecchi schemi. Ma credo anche che, per volere sul serio il mondo diverso, occorra soprattutto una pazienza lucida e una costanza che prenda aria e forza dalla speranza che non si quieta”.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha