Il pianeta B

Emergenza climatica e porte aperte. ()

porte aperte
Sembra che vivano su un altro pianeta i negozianti di Milano. Nelle vie commerciali le porte della stragrande maggioranza dei negozi sono sempre spalancate, folate di aria calda investono chi passa, mentre in alcuni negozi i commessi lavorano con indosso la giacca a vento. CO2 buttata in atmosfera senza che sia utile per nessuno. L’emergenza climatica, l’inquinamento, la crescente incidenza di problemi respiratori vengono evidentemente considerati fake news da ignorare, cose che non li riguardano. Questo mentre indagini recenti mostrano che la combustione per uso domestico e commerciale è una delle fonti principali di inquinamento, molto di più del traffico automobilistico.

Si pretendono giustamente da governi e istituzioni nuove politiche orientate all’ambiente, e non si adottano comportamenti virtuosi che costerebbero poco sforzo. A chi chiede perché fanno così, i negozianti danno risposte umoristiche: “Se le porte sono chiuse le persone non entrano e non comprano”. Per fortuna qualche negozio virtuoso esiste, a dimostrare che se vogliono comprare, i clienti sanno anche aprire le porte.
Sarebbe anche bello che l’Amministrazione della Milano green facesse rispettare le disposizioni esistenti sull’argomento.

Qualcosa di più potremmo fare anche noi cittadini: con un po’di “moral suasion” far notare gentilmente quanto sia inutile e nocivo tenere le porte aperte. Inoltre scrivere al servizio clienti dei negozi interessati, che di solito rispondono con motivazioni favolistiche, ma almeno così il tema viene loro posto.


Commenta

Re: Il pianeta B
12/12/2019 Robert
Nell’epoca del boom economico le porte dei negozi erano chiuse eppure le persone entravano e compravano. la gente compra o meno solo in relazione alle proprie disponibilità economiche, non per le porte aperte!


Re: Il pianeta B
11/12/2019 Georgia
Buona sera, concordo al 100% con quanto scritto. Ma non possiamo solo essere noi cittadini a fare notare che le porte andrebbero chiuse sia d’inverno che d’estate...
L’amministrazione dov’è?


Re: Il pianeta B
11/12/2019 candace curley
Come sono contenta di leggere quest'articolo. Sono pienamente d'accordo e credo che qualcosa vada fatto. Le volte che ho commentato con il personale del negozio, mi hanno detto di essere d'accordo. Lavorano in condizioni non a sostegno della salute.


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha