“milano partecipa”, il primo evento dedicato all’attivismo civico nell’era digitale.

Dal 22 al 24 novembre, l’Assessore alla Partecipazione Lipparini, in collaborazione con la Fondazione Cariplo, presenta “milano partecipa”, una manifestazione che nasce con l'obiettivo di stimolare il confronto e la partecipazione alla vita pubblica.

()

downloadCosa vuol dire esattamente partecipazione? Informazione, coinvolgimento o qualcosa di più? E poi, a cosa serve la partecipazione (ma c'è anche chi si chiede se serva davvero)? Siamo sicuri di sapere davvero cosa sia la democrazia partecipata e quali ne siano le potenzialità? È qualcosa di diverso dalla democrazia rappresentativa e da quella assembleare e, cosa la distingue veramente? A Milano in questi ultimi anni si è parlato tanto di partecipazione. Comune e Municipi hanno attuato diverse sperimentazioni e iniziative (per esempio, due edizioni del Bilancio partecipativo, ma anche l'approvazione delle linee-guida per la partecipazione nelle scelte urbanistiche), con non pochi e non piccoli problemi attuativi, di tipo sia politico, sia tecnico-amministrativo. Per non parlare dell'acceso dibattito sul livello di effettiva partecipazione dei cittadini ai grandi piani di sviluppo urbano lanciati o riesaminati in questo periodo, primo fra tutti quello sulla riconversione degli scali ferroviari.

Per riflettere su queste e altre domande, l’Assessorato di Lorenzo Lipparini ha dato vita a "milano partecipa", che nasce con l’obiettivo di creare consapevolezza sul tema e sul ruolo che ciascuno può esercitare, di stimolare la partecipazione alla vita pubblica e alimentare il senso di appartenenza e di comunità. Dal 22 al 24 novembre Milano sarà il laboratorio per riflettere sul futuro della democrazia nell’era digitale e sul ruolo che possono avere i cittadini in questi processi. Dibattiti, incontri, tavole rotonde affronteranno i temi dello stato di diritto e del governo della cosa pubblica, in un contesto globale in cui il processo di digitalizzazione ha mutato rapidamente e in profondità non soltanto le modalità d'interazione interpersonale ma anche di accesso alle informazioni.

L’evento, frutto della collaborazione tra Assessorato alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data del Comune di Milano e Fondazione Cariplo, si terrà presso l’auditorium di Mudec – Museo delle Culture, negli spazi di Cariplo Factory e presso il Padiglione Visconti del Teatro alla Scala, tutti nell’area dell’ex Ansaldo, in via Tortona a Milano, oltre che in alcune location esterne, tra le quali in zona 3 il Circolo ACLI di Lambrate. “In questi anni – dichiara Lorenzo Lipparini, assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data - il Comune di Milano è stato terreno di sperimentazione e innovazione per percorsi partecipativi di qualità e nuove modalità di amministrazione condivisa dei beni comuni, che vedono i cittadini protagonisti. "milano partecipa" sarà l’occasione per mostrare tutto questo insieme alle tante realtà che in città sono attive e lavorano per aumentare il perimetro dei diritti di cittadinanza. Ripercorreremo il lavoro fatto, dal bilancio partecipativo ai patti di collaborazione, e metteremo le basi per le nuove iniziative, una piattaforma digitale e una revisione complessiva delle regole della partecipazione che fissino nuovi e sfidanti standard per tutte le amministrazioni.

“milano partecipa” si articola in eventi allestiti da Comune di Milano e Fondazione Cariplo e oltre 100 incontri organizzati grazie alle proposte pervenute tramite un invito pubblico, a cui hanno risposto le più diverse realtà – dal settore pubblico al corporate, passando per non profit e singoli cittadini.

Il programma degli eventi è reperibile al sito milanopartecipa.com.

Nell’arco dei tre giorni, attraverso incontri, laboratori, conferenze, dibattiti e tavole rotonde saranno esplorate quattro aree di riflessione di stringente attualità:

1. Digitalizzazione del processo democratico:

2. Economia e Impresa: perché il “Sistema Italia” fatica, nonostante la presenza sui mercati internazionali di un’imprenditoria dinamica?

3. Comunità e Territorio: alcune iniziative delle comunità locali possono rivelarsi modelli virtuosi da replicare su scala nazionale?

4. Città e Politica: In che modo la politica può stimolare e aggregare gli abitanti degli spazi urbani, luoghi dove si concentra la maggior parte delle esperienze di attivismo sociale? Quali sono gli strumenti di democrazia partecipativa in Italia e all'estero?

Tutti gli eventi sono gratuiti e l'ingresso è libero previa prenotazione sul sito Eventbrite. Per prenotarsi è sufficiente collegarsi al sito https://www.milanopartecipa.com/programma/, selezionare l'evento o gli eventi desiderati, cliccare sull'apposito link “Biglietti” e registrarsi seguendo le istruzioni riportate.



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha