Convegno "Il progetto Fil Bleu tra sogno e realtà" - 5 dicembre

Dopo il convegno svoltosi a marzo di quest'anno torna l'Associazione Greem con un convegno dedicato al Fiume Lambro
()

lambrettaQuesta volta ci saremo anche noi a raccontare del progetto di percorso ciclabile dei mulini e cascine storiche del Lambro. Sarà il sottoscritto ad intervenire per raccontare della nostra iniziativa, ma anche quella della rete ViviLambrate (cui noi partecipiamo) sulla valorizzazione del Lambro, nonché dell'Associazione Grande Parco Forlanini con la sua idea di grande parco che si sviluppa all'interno del Parco Media Valle Lambro.

Il convegno è ricco di interventi interessanti ed ha un obiettivo ambizioso: rivitalizzare il bacino del fiume Lambro.

Quella che sembrava solo un'utopia, rivitalizzare il Lambro e valorizzare il territorio circostante, sta prendendo forma, grazie proprio all'azione coordinata di varie realtà associative e istituzionali.

“Fil Bleu”, il progetto che Greem (Gruppo Ecologico Est Milano) ha promosso e sta portando avanti con l'obiettivo di recuperare dal punto di vista ambientale e rendere fruibile il fiume che attraversa parte di Milano, ha ormai aggregato molte realtà associative e istituzionali che operano sul territorio. Non è un dettaglio da poco, dato che un progetto di questa portata può trasformarsi in realtà solo attraverso la fusione delle varie esperienze di chi è interessato alla valorizzazione delle zone attraversate dal Lambro e l'attivazione di una “rete ecologica”.

Il convegno Il progetto “Fil Bleu” tra sogno e realtà, in programma a Milano il 5 dicembre farà il punto sull'attuale andamento del progetto, la cui ambiziosa - ma realizzabile - finalità è quella di costruire un ponte ideale e sostenibile tra ambiente, cultura, paesaggio e tecnologia, partendo dalla creazione di un osservatorio del paesaggio, che dovrebbe vedere come parte attiva tutti i vari soggetti che insistono sul territorio.

Dopo i saluti e la parte introduttiva sviluppata dai promotori e dai partner del progetto, il convegno proporrà una serie di testimonianze dal territorio a cura di Flavio Boscacci, rete Valle dei Monaci (“La Rete e il Cammino dei Monaci”), Silvio Anderloni, Italia Nostra Milano Nord (“Il Porto di Mare”), Donatella De Col, Osservatorio del paesaggio (“Monte Stella Milano, il primo osservatorio del paesaggio a Milano”), Daniela Masotti, ERSAF Lombardia (“La riqualificazione ambientale ed ecologica lungo i corsi d'acqua”), Paolo Morandi, Rete ViviLambrate, Z3XMi e Associazione Grande Parco Forlanini (“Le realtà associative a nord-est di Milano”), Camillo Piazza, presidente Class Onlus (“La mobilità sostenibile nei parchi di cintura metropolitana”), Rossana Torri, direzione Economia Urbana e Lavoro Comune di Milano (“Il progetto OpenAgri”).
Seguirà uno spazio dedicato al confronto con le istituzioni invitate a partecipare e alle domande del pubblico.

Per partecipare

Quando martedì 5 dicembre, dalle 14,30 alle 18,00
Dove all'Auditorium del depuratore di Nosedo, via San Dionigi 90, Milano

Come arrivare con i mezzi pubblici: MM3 fermata Corvetto, filobus 93 Viale Omero, autobus 77 per Chiaravalle (1a fermata di Via San Dionigi); in auto: da Piazzale Corvetto, da Rogoredo o da Chiaravalle raggiungendo la via San Dionigi e seguendo le indicazioni per il depuratore di Nosedo

Partecipazione libera e aperta a tutti i cittadini



Articoli o termini correlati

Fil Bleu. Un progetto per unire Un percorso sostenibile lungo l’asse del Lambro tra parchi, storia, arte e cultura (Il grande parco)
Una passeggiata tra le cascine ed i mulini storici e alla conoscenza delle erbe spontanee all'interno del Parco Lambro (La cura della citta)
Andiamo in vacanza sul Lambro? (Il grande parco)
Passeggiata storica tra le cascine e i mulini del Lambro (I luoghi. Le storie)

Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha