PER UN NUOVO SPAZIO PUBBLICO

Si chiama "laboratorio di Democrazia Partecipata" ed è un interessante progetto nato ai primi di ottobre, in collaborazione tra il circolo ACLI di Lambrate (via Conte Rosso 5) e un gruppo di cittadini attivi indipendenti.

()

democrazia partecipazioneCreare un luogo culturale ed esperienziale di elaborazione dei temi connessi con la democrazia partecipativa. Un luogo di formazione, autoformazione, comunicazione pubblica, costruzione e monitoraggio di esperienze di "nuova democrazia" sul territorio a vari livelli. Questo l’intento di un gruppo di cittadini attivi che, su invito del sociologo Sergio De la Pierre, hanno dato vita a questo interessante progetto.

Naturalmente lo sviluppo del lavoro, l'evoluzione dei diversi progetti e l'articolazione stessa del "laboratorio" segue il metodo "partecipativo", quello vero, che fa sentire i soggetti protagonisti di ciò che fanno, perché lo fanno in modo condiviso.
Tutto questo comporta, nelle intenzioni dei proponenti, moltiplicare la socialità partecipativa attraverso la disponibilità ad accogliere nuovi soggetti, nuovi progetti, nuovi bisogni formativi: secondo i principi del learning by doing, cioè né "pura teoria" né "l'ideologia del fare", ma un impegno costante a un fare autoriflessivo come strumento di crescita e apprendimento reciproco.

L’esperienza è quindi rivolta a chiunque desideri impegnarsi nelle proposte che si definiranno attraverso il lavoro comune, ma il principio base dovrà essere la chiarezza delle responsabilità e dei livelli di impegno di ciascuno.

Sempre in modo partecipativo sono stati definiti gli ambiti di interesse e le attività principali del laboratorio. Inizialmente saranno tre: formazione/autoformazione, esperienze sul territorio volte a favorire sperimentazioni concrete di democrazia partecipativa ed eventi pubblici: conferenze con esperti, incontri con/tra soggetti interessati a un certo progetto specifico, presentazione di casi "virtuosi" già realizzati di democrazia partecipativa, in giro per l'Italia e non solo.

Dopo i primi incontri, si sono già costituiti all’interno del Laboratorio tre gruppi di lavoro: “Formazione/autoformazione”, “Casi virtuosi”, “Progetti concretizzabili” e sono state messe in calendario due iniziative.

la prima è programmata per la sera del 14 Novembre alle ore 20.45 presso il circolo Acli di Via Conte Rosso. Si tratta di un incontro di formazione/autoformazione che ha come tema: "le tre tappe di costruzione di un progetto territoriale partecipato" (relatore Sergio De La Pierre).

La seconda è programmata sempre presso lo stesso circolo Acli per la settimana successiva e sarà incentrata sulla presentazione di un caso virtuoso fatta dagli stessi protagonisti. Si tratta dell'esperienza della Casa Quartiere e dell'Agenzia di Svilupo di San Salvario a Torino, presentata da Roberto Arnaudo, direttore dell'Agenzia di Sviluppo di San Salvario. Sabato 24 Novembre Circolo Acli Via Conte rosso dalle 15.30 alle 18.00




Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha