Humanweek. Ritrovarmi, ritrovarti, ritrovarsi

Da venerdì 24 settembre a domenica 3 ottobre, nel Municipio 3 si terranno eventi educativi, culturali, spettacoli teatrali, giochi per bambini, teenager e adulti organizzati dai gruppi del Tavolo della Nonviolenza. Anche noi di z3xmi ne facciamo parte e vi invitiamo a partecipare numerosi. ()

humanzoneIl tema della HumanWeek di quest'anno “Ritrovarmi, Ritrovarsi, Ritrovarci” riporta alla relazione tra i singoli individui e se stessi e gli altri, ma suggerisce anche il lavoro da portare avanti insieme.

Nella nostra zona, nel corso degli ultimi anni organizzazioni di genitori, comitati scolastici, associazioni del territorio, professionisti, artisti si sono riuniti, sempre più numerosi, intorno al Tavolo formatosi per promuovere il valore della Nonviolenza e affrontare i nodi problematici dello sviluppo cognitivo-affettivo. Dalle scuole il Tavolo è “cresciuto” creando un collegamento con il territorio, ideando iniziative pertinenti e dando vita alla HumanWeek, settimana della Nonviolenza, giunta quest'anno alla sua terza edizione, e coinvolgendo ogni anno nuove realtà, gruppi informali, persone che vogliono costruire insieme una HumanZone.

L'affettività è una chiave della crescita, fondamentale per un equilibrato sviluppo umano, che va
oltre lo stretto ambito familiare e coinvolge la società e la scuola. Queste si trovano a dover intervenire in situazioni complesse di una società complessa nella quale i giovani devono trovare il loro posto, affrontando personali disarmonie, senza possedere gli strumenti per recuperare il punto d'equilibrio, perché la chiave di volta è l'affettività e la sua affermazione non è una cosa semplice.
Affettività è attenzione a se stessi e agli altri, al mondo che ci circonda, è empatia, coraggio, educazione all'azione costruttiva, allo studio, alla cultura, è esattamente … educazione alla nonviolenza.

Molte sono le organizzazioni che ormai aderiscono all’iniziativa: dal mondo della scuola il Tavolo per la Nonviolenza attiva è "cresciuto" ed è sempre più partecipato dal mondo delle associazioni che operano sul territorio, dal quartiere, dai negozianti, da tutti coloro che insieme, attivamente, vogliono costruire un quartiere più umano, vogliono promuovere “uno stile di vita basato sulla coerenza del pensare, sentire e agire nella stessa direzione, trattando gli altri nel modo in cui si vorrebbe essere trattati”.

Per ogni associazione, per ogni singolo partecipante la Nonviolenza assume un valore particolare, e in ogni iniziativa si colora di nuove e diverse sfumature e significati. Per noi di MIA e di z3 che volentieri vi aderiamo con convinzione, Nonviolenza è soprattutto dialogo e confronto sereno, quello che auspichiamo anche su queste pagine di giornalismo partecipato.
Per altri, è soprattutto ascolto, gentilezza, coraggio, mitezza, … Ce lo racconteranno ognuno a suo modo il 24 settembre, in occasione della presentazione.

La settimana culmina il 2 ottobre nella giornata internazionale della Nonviolenza celebrata qui con una variegata e coinvolgente iniziativa del progetto UBUNTU, che vede la collaborazione fra scuole primarie, famiglie e territorio. Laboratori, spettacoli teatrali, danze, film, camminate… il programma della settimana è ricco e articolato. Ma tutte le iniziative, per adulti e per bambini, portano a riflettere con serenità e proposività sul valore della Nonviolenza, per andare oltre i pregiudizi e gli stereotipi, verso un futuro di speranza di pace.

La presentazione sarà in streaming, il 24 settembre alle 18:30. La potrete seguire su facebook a questo link. Tra le tante iniziative segnaliamo l'apertura dello sportello gratuito sulla violenza psicologica; la staffetta scarpette rosse che conduce fra le diverse installazione in quartiere; e poi ci vuole un fiore, un'iniziativa per la piantumazione di piante nei giardini Luccarelli. Il primo tavolo del dialogo, la biblioteca umana con le Panchine d’ascolto, la caccia al tesoro, i laboratori teatrali, creativi, il cerchio dell'amicizia, il cantastorie, la proiezione del film, Billy Elliot, per riflettere sugli stereotipi di genere, e il 3 ottobre (non il 25 come erroneamente indicato in locandina), lo spettacolo teatrale "Rosso e la valigia" e molto altro ancora.
E infine, in chiusura della settimana, una gran danza, tutti insieme, alle 18:30 ai giardini Lucarelli.
Questa è la Human Zone. Scegliete di esserci!

Video di presentazione della Human Zone

Scarica il programma della Human Week
È possibile che alcuni eventi richiedano la prenotazione causa norme salute


Il Tavolo della Nonviolenza ha il patrocinio del Comune di Milano e del Municipio3, ed è partecipato da:
Scuole
Istituto Comprensivo Stoppani; Istituto Comprensivo Buzzati; Istituto Professionale Vespucci; Istituto Superiore Fabio Besta; Istituto Superiore Caterina da Siena; Liceo Virgilio;
Scuola primaria Elsa Morante-Pini

Associazioni Genitori
Associazione Genitori della Scuola Primaria “Bruno Munari”; Comitato Genitori Santa Caterina;
Associazione Genitori I Baconiani; Associazione Genitori Scuola Primaria “E. Fermi”.

Associazioni/Reti
Mondo senza guerre e Senza Violenza; La Comunità per lo sviluppo umano Ahimsa;
Agedo Milano; Apriti Cielo; Atelier Teatro; CGD– Coordinamento Genitori Democratici Lombardia: CSTG- Centro Studi Terapia della Gestalt; Casa per la Pace Milano; Campo Teatrale; CreoMI; ED.UMA.NA; Emergency; Global Thinking Foundation; Mondo Creativo; Leadher; MIA-Milano Informata e Attiva; Oika Onlus; Pandora; Parcobello; Ronda Carità e Solidarietà; Pollicino e Centro crisi genitori Onlus; Spazio Ireos; Vite Intorno; Vivi Lambrate; z3xmi.it


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha