Il Politecnico per il quartiere, il quartiere per il Politecnico

10 giorni, 230 studenti, 21 nazionalità, 9 gruppi capitanati da 9 professori provenienti da tutto il mondo. Questi sono i numeri del workshop MIAW 2016, tenutosi al Politecnico di Milano con tema "Campus Off", "The future Leonardo Archipelago". ()

workshop APEIo facevo parte del gruppo di urbanistica come studentessa del master in Urban planning e Policy Design.

Assieme ai miei compagni ho passato 10 giorni a osservare, indagare, ragionare e pianificare un nuovo futuro per città studi. Un futuro di vivibilità ed integrazione, un futuro in cui l'università non sia solo luogo per studenti e professori, ma un luogo in cui tutti, dai cittadini agli abitanti del quartiere, possano sentirsi a casa.

Ad ogni gruppo è stata assegnata un'area all'interno del quartiere; sono state generate idee e proposte per spazi come il centro sportivo Giuriati, via Valvassori Peroni, la piscina Ponzio, l'area delle Officine Generali in via Teodosio e altre ancora.

   


Potete solo immaginarvi l'atmosfera presente nelle aule: tavoli pieni di disegni e di colore, di ricerca e di sperimentazione, sui quali non solo si sono condivise idee e visioni, ma anche pasti, frustrazioni, risate e stanchezza. Un grande calderone di emozioni.

Questa splendida iniziativa ha avuto però una pecca: i frutti del nostro lavoro sono stati esposti nello spazio mostre del Politecnico solo per 2 giorni, sabato 5 e domenica 6 marzo, all'insaputa di quelle persone che con le nostre idee abbiamo cercato di integrare, di attrarre, di conoscere, essendo loro i diretti interessati dei nostri progetti: i cittadini della zona.

   


Devo quindi dire, senza alimentare polemiche ma solo per far riflettere, che come studentessa sono grata al Politecnico di avermi dato questa grande opportunità, ma come cittadina mi sento delusa per non aver potuto condividere la mostra e le nostre idee con la mia città.

Spero che con questo articolo si possa aprire uno spiraglio di dialogo e si arrivi a a poter condividere i nostri progetti all'interno di spazi del quartiere.



Tags:
Archipelago, Campus Off, future, integrazione, Leonardo, progetto, urbanistica

Commenta

Re: Il Politecnico per il quartiere, il quartiere per il Politecnico
18/03/2016 Samantna
Sarebbe stato bello soprattutto per chi, come me, 6 anni fa ha partecipato a questo altro similissimo workshop sul quartiere: http://www.francoangeli.it/riviste/Scheda_rivista.aspx?IDArticolo=40078

Mi piacerebbe sapere quest'anno cosa è venuto fuori!

Sulle difficoltà di comunicazione tra Politecnico e quartiere...


Re: Il Politecnico per il quartiere, il quartiere per il Politecnico
18/03/2016 Pietro Catizone
Veramente peccato per una esposizione così breve e poco reclamizzata.
Però la Zona 3 è in un periodo di grande effervescenza di idee e partecipazioni, magari vi chiedono di ritirare fuori i vostri lavori.
Non disperate...


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha