ReLambro si realizza

Nasce il nuovo parco ecologico del Lambro Milanese ()

fiume lambro
ReLambro si realizza.
Da tre anni un gruppo di progettisti di ERSAF, ente regionale per l'agricoltura e le foreste, del DASTU del Politecnico di Milano, del PLIS Media Valle Lambro di Legambiente e del comune di Milano, insieme alle zone di decedentramento 3 e 4 e a molti cittadini e associazioni attive, ha lavorato al progetto per un grande parco ecologico del Lambro Milanese. 
RELambro, così si chiama il progetto, è molto di più di un semplice irrobustimento della vegetazione lungo il fiume da Monza a Melegnano attraverso i nostri quartieri, è anche di più di un progetto di pulizia delle acque, aspetti pur fondamentali.  E' una vera visione rivoluzionaria per l'Est Milanese, oltre i confini, che pone al centro il fiume dove oggi ci sono spazi periferici e spesso dimenticati, costruendo spazi pubblici nuovi prati, siepi, filari, boschi e percorsi ciclabili e sentieri attraverso aree oggi separate e che con pochi mirati investimenti possono formare un formidabile nuovo parco continuo. Un parco che permette di raggiungere in bicicletta e nel verde il parco di Monza, a Nord, e Melegnano a sud, collegando il parco Lambro con il Parco Forlanini, con L'Idroscalo, con il Parco Locale della Media Valle Lambro e il parco della Martesana. 
Collegando parchi e spazi aperti esistenti in una collana verde continua si produce per piccoli passi e investimenti progressivi, una risorsa straordinaria che oggi a Milano manca, un parco metropolitano con il fiume Lambro al centro, condiviso da tutti i comuni dell'Est milanese: oltre a Milano, Cologno, Brugherio, Sesto San Giovanni, Segrate e Peschiera Borromeo. 
Nel 2012 il progetto è partito, nel 2015 è stato chiuso lo studio di fattibilità e molte azioni sono state avviate: a Ponte Lambro, nel Grande Parco Forlanini sono già aperti i cantieri per nuovi boschi, alberi, siepi e percorsi nel verde. 
Con il rifinanziamento dell'attuazione del progetto per 470 mila euro comunicato oggi formalmente da Fondazione Cariplo sarà possibile realizzare e ricucire percorsi, boschi, filari e siepi tra Milano 2 e Via Rizzoli, coinvolgendo il Grande Parco Lambro nella sua completa estensione, includendo i giardini esistenti, gli spazi dedicati alle attività e funzioni sociali, quelli curati dall'agricoltura in particolare intorno a Cascina Biblioteca. 
Il progetto sarà sviluppato e curato sotto la guida di ERSAF e del Politecnico di Milano e rappresenta l'esperimento di una vera e concreta modalità di gestione della Grande Milano: oltre i confini, in collaborazione e non in competizione tra enti di governo, passo dopo passo ma con una sicura visione del futuro, della qualità della vita dei cittadini e del paesaggio della città. 



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha