Abbiamo imbroccato chi non la imbrocca

Vi ricordate la campagna del Consiglio di Zona 3 chiamata "L'abbiamo imbroccata"?. Purtroppo siamo ancora lontani dal raggiungere un risultato riconosciuto. Un lettore ci racconta la sua disavventura in una nota pizzeria della zona ()

labbiamoimbroccata
Al volo, mentre mi appresto a segnalare il fatto alla Polizia Annonaria, scrivo a voi che, se non ricordo male, come Zona siete stati promotori di un'iniziativa con il Comune legata proprio all'obbligo, per gli esercenti, di aderire all'eventuale richiesta da parte di un cliente che gli venga portata una caraffa o un bicchiere d'acqua del rubinetto.
 
Bene: ieri sera, in una nota pizzeria, presso la "sede storica" in zona 3, mi sono vista rifiutare dal cameriere un bicchiere d'acqua "del Sindaco", con la secca pseudo-argomentazione che "noi non la diamo".
Alla garbatissima osservazione in merito che abbiamo fatto alla cassa al momento di pagare il conto, ci è stato risposto in malo modo che no, loro, non danno acqua del rubinetto, e che se voglio bere dell'acqua loro mi possono dare le bottigliette, naturalmente a pagamento; a fronte del mio richiamarmi a quanto il Comune ha stabilito in materia, la risposta è stata  "Eccezionalmente e solo se qualcuno sta male noi diamo un bicchier d'acqua del rubinetto, altrimenti si compra la bottiglietta"; per sovrannumero, la spiegazione ultima è stata che altrimenti arrivano un sacco di "stranieri" che con la pizza chiederebbero tutti l'acqua del rubinetto...
 
Non ho parole davanti a tanta ignoranza, arroganza, rapacità - senza contare che nei paesi "civili" come la Francia, la Spagna, gli Stati Uniti, l'Austria, e molti altri che ho visitato negli anni, appena ci si siede al tavolo di un ristorante o di qualsiasi altro analogo esercizio, viene immediatamente posata sul tavolo una caraffa d'acqua del rubinetto con i relativi bicchieri in vetro - naturalmente, gratis.
 


Articoli o termini correlati

L'abbiamo imbroccata in Zona 3 (Il punto CdZ)

Commenta

Re: Abbiamo imbroccato chi non la imbrocca
13/03/2014 Michele Sacerdoti
Bisogna continuare a insistere e pretendere l'acqua del rubinetto, anche a costo di cambiare pizzeria. Spero che con l'Expo arrivino tanti stranieri a chiedere l'acqua gratis.
Purtroppo la delibera della zona non ha avuto alcun effetto in Comune e anche la campagna L'Abbiamo Imbroccata ha forti difficoltà visto che i pubblici esercizi ricavano un buon redddito dalla vendita dell'acqua in bottiglia e le loro organizzazioni li sostengono, soprattutto in un periodo di crisi.


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha