Università e territorio. Le iniziative di gennaio 2020

Mostre fotografiche, conferenze, rassegne cinematografiche, concerti e tante altre iniziative ed eventi aperti a tutta la cittadinanza. Ecco quelli che vi segnaliamo. ()

Nuva biblio CSApre la nuova Biblioteca di Biologia, Informatica, Chimica e Fisica dell'Università Statale.
In via Celoria 18, i nuovi spazi con 300 posti, salette studio, spazi relax e postazioni attrezzate per gli studenti.

Nuova biblioteca del Servizio Bibliotecario d'Ateneo a Città Studi. Il 16 dicembre apre, nella nuova struttura di via Celoria 18, la Biblioteca di Biologia, Informatica, Chimica e Fisica (BICF) in cui confluiscono le collezioni e le risorse della Biblioteca biologica, di Fisica, di Informatica e di Chimica, che chiuderanno entro il 16 dicembre.
Come per le altre biblioteche dell'Ateneo, si garantisce a tutta la cittadinanza l'accesso alle collezioni e la loro consultazione. Gli altri servizi sono fruibili secondo le modalità descritte sulle pagine del portale del Servizio Bibliotecario d'Ateneo:

La nuova Biblioteca BICF si sviluppa su tre piani con ampi spazi che accolgono gli scaffali direttamente accessibili al pubblico, postazioni di studio e consultazione, per un totale di circa 300 posti. Saranno a disposizione anche salette per studio di gruppo e una zona relax con poltroncine, oltre a diverse postazioni attrezzate con computer per l'accesso alle risorse elettroniche della biblioteca digitale e al catalogo d'Ateneo, postazioni per l'autoprestito e multifunzioni self-service per fotocopie e stampe.
Per venire incontro alle esigenze degli studenti, nel periodo di passaggio tra le biblioteche in chiusura e la nuova biblioteca, si è cercato di ridurre al minimo i disagi: le aperture delle biblioteche e l'accesso alle collezioni vengono interrotti per breve tempo e i prestiti effettuati a ridosso del trasloco saranno automaticamente prorogati. All'apertura della nuova biblioteca, libri e servizi saranno di nuovo a disposizione con accesso ridotto fino alla ricollocazione di tutto il materiale.

I numeri della nuova Biblioteca di Biologia, Informatica, Chimica e Fisica (BICF)
• 4 collezioni disciplinari (Biologia, Informatica, Chimica e Fisica)
• 3 piani per complessivi 2.900 m²
• 8.900 metri lineari di scaffalature, di cui 1616 aperte al pubblico
• 300 posti lettura, di cui 10 attrezzati con PC


Orchestra UniMi: da Mozart a Haydn, secondo concerto stagione 2019-2020
Concerto dell’Orchestra UniMi diretta dal maestro Alessandro Crudele.
In programma l'ouverture de "Il flauto magico" di Mozart, il "Concerto per violoncello e archi" di Heinz Karl Gruber, la Sinfonia n. 44 in Mi Minore di Franz Joseph Haydn. Torna in veste di solista il violoncellista Alexander Huelshoff.

28 gennaio 2020 ore 20:30 Aula Magna - Festa Del Perdono
via Festa del Perdono, 7, 20122 Milano (MI)
Ingresso libero


Università: i giovani penalizzati per l’ennesima volta - Finanziaria: l’appello della Conferenza dei Rettori delle Università italiane (CRUI)
La Statale condivide la preoccupazione della CRUI per la grave inadeguatezza delle misure di finanziamento delle Università.
Riportiamo per intero il testo sottoscritto dalla Conferenza dei Rettori in merito alle previsioni contenute nella legge finanziaria.

“Quest’anno più che mai, la legge di bilancio dimentica l’università. Non una misura d’investimento. Non un segnale di attenzione.
La Conferenza dei Rettori esprime profonda preoccupazione per la direzione diametralmente opposta a quella attesa. Nonostante la stagnazione, perfino i Paesi emergenti puntano su università e ricerca: l’Italia no.
"Siamo molto delusi – ha detto Gaetano Manfredi, Presidente della CRUI – i finanziamenti che aspettavamo servivano in primis per i giovani. Un piano straordinario per i ricercatori e risorse a copertura delle esenzioni delle tasse universitarie (per la cosiddetta no-tax area). Tenendo conto che siamo già il Paese europeo con il minor numero di laureati, e che notoriamente la crescita economica nella società della conoscenza non può che basarsi sulla conoscenza, non credo che questa legge renda un servizio al futuro prossimo dei nostri cittadini".
La CRUI chiede al Governo un atto di responsabilità e un segnale concreto. Confida sugli eventuali spazi di manovra ancora possibili in occasione della discussione del provvedimento alla Camera. Si tratta di questioni che non potevano essere rimandate già anni fa. Oggi vanno considerate delle vere e proprie emergenze che mettono a rischio la tenuta dell’intero sistema universitario, e di tutto ciò che da questo deriverebbe, in primis, il futuro dei giovani”


FAI - Case e chiese di Milano – 20 inviti da non perdere
Il FAI continua la sua indagine sul patrimonio artistico di Milano – dopo il fortunato corso sui Navigli dell’anno passato, con l’indimenticabile Anna Nogara – attraverso una serie di affondi monografici dedicati a edifici sacri e profani.
In ogni lezione un monumento sarà esaminato da plurimi punti di vista, attenti non solo alla ricostruzione dei contesti storico-artistici (anche di quelli più vicini a noi), ma pure allo spessore culturale dell’edificio. Scorreranno chiese e palazzi, dando luce e spazio alle opere d’arte che li popolano (o che li hanno popolati), ma anche alle vicende di chi qui ha passato la vita. E non mancherà un occhio di riguardo per realtà particolarmente vicine al mondo del FAI.
Il corso aspira a porsi anche come un momento di riflessione sul destino di queste emergenze monumentali di Milano, a fronte dei problemi della tutela e della crisi delle vocazioni, che hanno portato a riconversioni varie gli edifici sacri della città. Dopo avere a lungo sperimentato la collaborazione con il Piccolo Teatro e con i giovani attori formati a quella scuola, quest’anno il corso intraprende un dialogo con un’altra realtà culturale milanese: la Civica scuola di cinema Luchino Visconti.
Spetterà ad alcuni suoi diplomati la realizzazione, ad hoc, di brevi filmati con cui si apriranno tutte le puntate del corso. A queste clip farà seguito la lezione affidata, come di consueto, ai giovani studiosi cresciuti presso l’Università statale, che il nostro pubblico affezionato conosce da anni.

Le lezioni, a cura di Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa, si svolgeranno presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano in via Festa del Perdono.

L'abbonamento al corso comprende quattro visite guidate esclusive: a due case e a due chiese, a scelta tra quelle proposte.

Per informazioni: faiarte@fondoambiente.it
Case e chiese a Milano
http://www.fondoambiente.it/il-fai/corsi-di-storia-dellarte/case-e-chiese-a-milano/


Donate all'Orto Botanico di Città Studi due piante rare confiscate a Malpensa
Si tratta di due piante di "Ariocarpus retusus", individuate durante la recente operazione internazionale "Thunderball".
La Guardia di Finanza di Malpensa ha sequestrato due piante di Ariocarpus retusus, piante succulente della famiglia delle Cactaceae, protette dalla Convenzione di Washington che regolamenta il commercio internazionale di alcune specie animali e vegetali. La convenzione del 1973, più comunemente conosciuta come C.I.T.E.S. (Convention on International Trade in Endagered Species of wild fauna and flora), disciplina l'esportazione, l'importazione e la detenzione delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione.

Le Fiamme Gialle di Malpensa, insieme a funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nel corso della recente operazione internazionale "Thunderball" coordinata a livello di Unione Europea, durante i controlli alle merci in transito presso lo scalo aeroportuale, hanno individuato una spedizione proveniente dal Messico e destinata a Ferrara, contenente, occultate tra le tradizionali piñatas messicane (contenitori colorati in cartapesta riempiti con dolci tipici e caramelle), due piante protette per le quali è possibile il trasporto solo dopo specifica autorizzazione. Gli accertamenti di natura specialistica, coordinati dalla Procura della Repubblica di Busto Arsizio, hanno appurato l'importazione irregolare, facendo scattare di conseguenza il sequestro delle piante.

Ariocarpus retusus è inclusa nell'elenco nazionale delle specie a rischio d'estinzione in Messico ed è minacciata sia dall'alterazione dell'habitat ad opera dell'uomo, sia dalla raccolta a scopo di collezionismo. La pianta, che si sviluppa in ambienti estremamente aridi e caldi mediante l'accumulo di acqua all'interno dei tessuti succulenti, cresce generalmente nella parte centro-meridionale del deserto di Chihuahua, in una zona denominata il deserto del gesso, caratterizzata da dune di sabbia bianca. Si tratta di una specie con una crescita molto lenta, soprattutto nel suo ambiente naturale, e inizia a fiorire solo intorno ai 10 anni di età. Per questo i rari esemplari, come quelli oggetto del sequestro, sono particolari e non facilmente rinvenibili.
Proprio per salvaguardarne la conservazione, a conclusione dell’iter giudiziario, previa consultazione della Commissione Scientifica CITES del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il GIP del Tribunale di Busto Arsizio ha disposto la confisca e l'assegnazione delle piante all'Orto Botanico Città Studi dell'Università degli Studi di Milano per promuovere la conservazione della biodiversità vegetale, la sua esposizione al pubblico e l'educazione ambientale.

Contatti:
Marco Stefano Caccianiga
MARCO.CACCIANIGA@UNIMI.IT


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha