Consiglio di Zona Monotematico su parcheggi Zona 3

Il 21/1/2013 si è svolto un Consiglio di Zona monotematico sulla situazione dei parcheggi di Zona, cui ha partecipato l'Assessore Lucia Castellano. Ecco il resoconto della serata. ()

largo rio de janeiro

La seduta si apre puntualmente alle 20 con l’arrivo dell’Assessore Castellano. L’assessore comunica subito che si è trattata di una pesante eredità soprattutto per la zona 3 che aveva tante ferite aperte. Si sono avviate diverse strategie e quando si è revocata una concessione si è dovuto far conto dei soldi per la penale. Sono stati revocati i parcheggi di Frapolli e Canaletto, si è concluso Ampère in cui restano soltanto da definire l’illuminazione, le scale e i sottoservizi. Bazzini è tecnicamente finito, manca pochissimo per consentire l’acquisto dei box. Novelli: il primo lotto è terminato ed il secondo lo sarà prima dell’estate. Novelli ha presentato uno scontento per gli acquirenti poiché il Comune ha definito il prezzo medio a 33.000 euro dando la possibilità agli acquirenti del primo lotto di rogitare a prezzo medio, rogito differito, prezzo non concordato con la Salini che potrà ricorrere e quindi gli acquirenti si potranno trovarsi in futuro a dover accettare la decisione dell’arbitrato e saldate alla Salini quanto richiesto. Per Bernini è stata revocata la concessione e ora verrà riqualificata. Esiste un ricorso al TAR della Cooperativa che si era aggiudicata i lavori, ricorso che può mettere in discussione la revoca. Un problema è rappresentato dal rimborso agli acquirenti per cui il Comune per Bernini, avendo il concessionario anche Facchinetti e Dalmazia, ha cercato un accordo non chiedendo i danni e le penali, ma chiedendo di ritirare il ricorso e rimborsare gli acquirenti. Verrà messo in atto un accordo transattivo stragiudiziale.

Bacone presenta effettivamente un problema di sosta come dice AMAT, ma il piazzale è vincolato dalla Sovrintendenza per cui si è presa in considerazione Via Monteverdi per un possibile parcheggio. Rio de Janeiro non è ancora risolto, forse si farà ridimensionato, deciderà il prossimo assessore. In totale a Milano sono stati revocati 42 parcheggi, si faranno 4 nuove strutture: 2 residenziali e 2 di i interscambio (Comasina e Abbiategrasso)

Sono stati recuperati 3 milioni e 300 mila euro di oneri di concessione mai riscossi prima che serviranno per riqualificare le piazze di Milano. Questi fondi sono stati messi nel capitolo di bilancio in entrate e in uscita, così non saranno indirizzati su altre voci di spesa, cosa invece successa per Bernini dove la precedente amministrazione, non avendo indicato esplicitamente la provenienza e lo scopo degli oneri di costruzione, lì aveva inseriti nelle voci generali e l’attuale Giunta non ha potuto ritrovarli, ecco il perché dell’accordo con la cooperativa nel caso in cui ritirasse il ricorso.

Verranno riqualificate per es. le piazze di S.Maria a Valle, Bernini, Gavirate, Lavater e Morosini.

L’Ass. presenta poi l’ing. Barbara, tecnico comunale, la dott. Marilisa Borrelli, amministrativo, e Barbara Peroncini che rappresenta la memoria storica dei parcheggi.


Si aprono gli interventi dell’opposizione con Boari, Viola, Santoro, e Cosenza che in sintesi chiedono più posti auto a lisca di pesce, contestano il fatto che Bacone possa eventualmente essere trasferito in Monteverdi dato che c’è una scuola e ci sono alberi importanti, meglio quindi Bacone magari con un montascale al posto dell’ascensore. Contestano il bike-sharing di Bernini che non si trova nei pressi di una stazione metro, la riqualificazione toglie definitivamente i posti auto in zona che sono già pochissimi.

Non si potrà parcheggiare sul parterre alberato e si tolgono i posti, i residenti non sanno più dove posteggiare. Rio de Janeiro di fatto non ha trovato ancora una soluzione. Aggiungono che il Comune non deve dimenticarsi circa un milione di euro degli oneri di Benedetto Marcello per la riqualificazione del parterre centrale.

Interviene quindi il consigliere Sacerdoti della maggioranza comunicando che in realtà anche secondo AMAT i posti auto sono per lo più occupati da non residenti in Bacone e si chiede se sia il caso di pensare ad un parcheggio nei pressi di una scuola.

Ricorda inoltre di verificare se siano stati annullati anche Oberdan/Malpighi, fa presente di sistemare definitivamente l’edicola di piazza Risorgimento e che dovrebbe esistere ancora un fondo di circa 220.000 derivante da parcheggio di F.lli Bandiera da utilizzare per la pista ciclabile.

Interviene a questo punto il Consigliere Ancona della Lega, che approva l’operato dell’Assessore e ricorda che la Lega è contraria alla cementificazione ed al parcheggio in Monteverdi.

Il Consigliere Mariani ricorda che il problema dei parcheggi è un’eredità degli ultimi 20 anni. Occorre per il futuro concordare i prezzi con l’operatore, verificare vincoli e legalità degli operatori.

In chiusura intervengono i consiglieri Scarinzi, Migliarese, Pilati, De Luca, Siegel. Da una parte l’opposizione continua a far presente la mancanza di posti auto, mentre la maggioranza fa presente come la giunta ascolti i cittadini trattandosi in questo caso del 4° incontro in zona sempre sul tema parcheggi.


Intervengono i cittadini per Gobetti/Canaletto chiedendo se siano definitivamente revocati. Castiglione per Novelli facendo presente i ritardi notevoli dei lavori (quindi all’epoca si sarebbe potuta revocare la licenza all’impresa che si era aggiudicata il lavoro, ma l’amministrazione dell’epoca ha preferito proseguire i lavori, ndr) e chiedendo di visionare le carte che hanno portato il Comune ad accordare all’impresa l’aumento spropositato. Per Bacone intervengono sia Attanasio che Marsico, il primo contro e l’altro pro parcheggio. Tre persone poi per Bernini tra cui Ghirardini che auspica che Rio De Janeiro venga attuato, più che altro i cittadini chiedono che in fretta si decida o per il sì o per il no.

In ultimo Breghellini che si aggiunge a Castiglione per Novelli.

L’assessore passa la parola all’ing. Barbara in qualità di tecnico comunale, che riprende e conferma le parole dell’Ass. Castellano.



Commenta

Re: Consiglio di Zona Monotematico su parcheggi Zona 3
26/01/2013 Eugenia
Sig. Galliari intende il parcheggio di Bazzini o di Bernini?
Se intendeva Bernini confermo che ricorso ancora pendente.
Bazzini non so.


Re: Consiglio di Zona Monotematico su parcheggi Zona 3
25/01/2013 Roberto Galliari
Ciao
ero presente ance io al cdz (sono quello delle domande su Gobetti,Canaletto)
Ho apprezzato molto l'intervento dell'assessore ed in generale il lavoro che sta facendo per risolvere il disastro lasciatoci dalle precedenti giunte (non solo Albertini).
Per questo mi spiace molto che se ne vada e non approvo la sua scelta (coì come quella degli altri assessori)
Una domanda, non mi è ancora chiara la situazione di Bazzini: avevo capito (notizia su Metronews di qualche settimana fa) che il ricorso al Tar era già stato fatto ed era stato respinto. Da cui la pietra tombale sul parcheggio.
Deduco che la notizia era sbagliata e che il ricorso è diciamo pendente (non fatto ma possibile). E' cosi' ?
Grazie e ciao


Re: Consiglio di Zona Monotematico su parcheggi Zona 3
24/01/2013 Eugenia
Ero presente alla seduta del cdz e mi è spiaciuto molto sentire l'Assessore dare per notizie "positive" quelle delle revoche dei parcheggi.
Sono solo notizie, il resto sono opinioni (anche politiche) personali.
Io, per esempio, reputo queste scelte negative per la sosta in zona 3 e per la città in generale.


Re: Consiglio di Zona Monotematico su parcheggi Zona 3
24/01/2013 beppe
Dispiace constatare che in ormai due anni di gestione l'amministrazione ha di fatto cancellato a città studi 6 parcheggi residenziali.Ed è evidente a tutti che non erano parcheggi irrealizzabili: molti avevano già ottenuto le autorizzazioni.
Non ha approvato NESSUN nuovo parcheggio e non ne ha indicato NESSUNA nuova localizzazione.
Lo stesso aggiornamento del piano generale del traffico rileva in Milano, e Città Studi in particolare, una sosta irregolare di notte del 30%.Lo stesso piano conferma che negli ultimi anni sono stati recuperati 20.000 spazi per la sosta, quasi tutti con parcheggi interrati.
Tutti toccano con mano la necessità di spazi per una migliore mobilità soprattutto dei mezzi pubblici. Che la situazione a Città Studi sia critica lo conferma anche la richiesta (avanzata dal CDZ) di spostare il parcheggio di bike sharing proposto dal comune vicino a Piazza Bernini.
Sarebbe opportuno che il comune ripensasse la decisione di cancellare il parcheggio di Bernini che servirebbe una delle zone più congestionate : dove si parcheggerà nei prossimi 10 anni ?
E sul piano politico non è accettabile che la prima giunta di sinistra, dopo 20 anni di amministrazione assente, scarichi sulle spalle di 66 famiglie (e tra poco altre 68) che hanno già pagato una parte dei box, i costi della soluzione del problema tradendo quanto previsto nella stessa convenzione.
L'opportunità di una soluzione seppur parziale alla sosta dei residenti a Città Studi è offerta dalla realizzazione immediata del parcheggio di Rio de Janeiro.
Diversamente saranno stati penalizzati i cittadini che hanno avviato una iniziativa di interesse pubblico e continueremo per anni a soffrire i problemi della mobilità come in piazza Bernini.


Errata corrige Consiglio di Zona Monotematico su parcheggi Zona 3
24/01/2013 marina pilotta
Nell'intervento del consigliere Sacerdoti occorre modificare Respighi e Oberdan in Oberdan/Malpighi.
Inoltre il fondo di circa 175.000 derivante da parcheggio di F.lli Bandiera, dopo verifica dello stesso consigliere, risulta essere di 220.000 euro.


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha