Lambretta sotto sgombero: torneranno degrado e spaccio?

Alla vigilia della Passeggiata Antifascista, il Lambretta ha ricevuto una pessima notizia: Lo stabile e i cittadini e le cittadine che lo vivono sono sotto sgombero. Il Collettivo ha appreso la notizia con sconcerto. Questo lo stato d’animo più diffuso: amarezza, tanta amarezza. ()

Senza parole per il riguardo che si sta regalando ad un’azione che, senza mezzi termini, è una manovra politica basata unicamente sul gioco di potere che la Regione porta avanti speculando su tutta la città per accaparrarsi la fetta più grossa una volta che sarà strozzata dagli scandali.

Tanta rabbia per un atto illegittimo che restituirà questo posto allo spaccio di eroina, al degrado, all’abbandono e allo schifo che abbiamo trovato.

Nessun buon senso da parte di chi si dovrebbe occupare di case popolari. Nessun buon senso in un sistema che privilegia chi ruba e condanna chi restituisce un posto alla città ed ai suoi abitanti.

Nel giorno della Passeggiata Antifascista, impossibile non ricordare che Aler assegna gli spazi ai nazi – fascisti e toglie luoghi di socialità a chi diffonde i valori dell’antifascismo, antisessismo e antirazzismo.

Se avverrà questo sgombero, sarà una sconfitta non solo per il Lambretta e per il quartiere, ma per una città intera.

Ci vediamo oggi, ore 15 in piazza Ferravilla. Passeggiata Antifa No sgombero.

Altri appuntamenti:

23/09/2012, ore 17:

Assemblea di quartiere pubblica contro lo sgombero


Tags:
collettivo Lambretta, via apollodoro

Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha