Viaggio in casa, viaggi altrove...

Le ragazze e i ragazzi dell’indirizzo Figurativo, la 5CH, hanno lavorato con la guida del professor Pompeo Forgione all’elaborazione di bozzetti grafici per la realizzazione di sculture per il progetto “Viaggio in casa”, ispirato alle due fasi dell’emergenza pandemica.
Commenti testuali delle studentesse e studenti degli indirizzi di Architettura e Multimediale, come sempre protagonisti in “Brera racconta”.


Andrea Cornini 5CH

L'ambiente mi rilassa.
E anche la fonte di luce, così morbida da avvolgere la stanza e il soggetto.
Le varie texture sono realizzate a regola d'arte e rendono molto, le linee sono pulite, grande la tecnica. Vedrei bene certe immagini su un poster.
Apprezzo certo stile un po' surreale, non convenzionale, che fa risaltare e spiccare il soggetto tra la massa.
Bella la tecnica di realizzazione dei soggetti a colori, chiaroscuri impeccabili con sfumature omogenee.
La foto parla da sé, cattura e trasmette emozioni che noi tutti possiamo captare e in cui possiamo immedesimarci.

Chiara Bonini, 3E





La chiusura totale delle località durante la prima fase dell’emergenza, oltre a creare grandi peripezie, ha portato le nostre vite a riscoprire alcune buone attività, come la lettura.
Io stesso ho fatto uso del tempo libero per coltivare la passione per i libri, che da troppo tempo avevo abbandonato. Leggere previene l’analfabetismo, e la cultura è una ricchezza di cui nessuno ti può privare. Uno dei motivi migliori per leggere durante il lockdown è sicuramente stato quello di poter intraprendere dei viaggi con la mente, anche se confinati nell’intimità e solitudine della propria casa.

***

L’immagine crea dentro di me molta empatia per il soggetto, che sembra stanco, affranto, e ha bisogno di appoggiarsi e prendere il respiro.
In qualche modo, la luce intensa e l’ombra proiettata accentuano la drammaticità della scena. La diffusione del virus è stato un momento assai difficile per quasi tutti i giovani, in particolar modo gli adolescenti, capaci di una sensibilità fortissima. Ammetto che anch’io ho vissuto un periodo di stanchezza psicologica, causata da ansia, paure, solitudine, e anch’io sono crollato non una, ma più volte. Ho dovuto fermarmi e pensare alla mia vita, e a quello che voglio.

***
Un’immagine che mi fa sentire a casa.
Gli oggetti raffigurati sono tutte cose che amo. Bella definizione, colori bellissimi, vividi. L’equilibrio stabilito dall’ordine in cui gli elementi sono disposti mi fanno sentire al sicuro e mi fanno percepire il calore della mia dimora.

Marco Ghezzi, 3A






Tra sogno e realtà. Proviamo a immaginare come sarà il nostro futuro mentre “osserviamo il mondo da una finestra”. Protezione. Nuove emozioni e sensazioni legate a una situazione nuova, che unisce e divide allo stesso tempo. Prigionia della Natura. L’uomo combatte contro la Natura e allo stesso tempo cerca la rinascita, vuole avvicinarsi a essa e vivere in piena armonia. Virtuale o Reale?
Come la Bella addormentata, rischiamo di vivere in una sorta di incantesimo, in attesa di essere risvegliati e liberati dal sortilegio.

Vanina Reyna, 3A




Le espressioni e i gesti contano più delle parole. In questo periodo ci dobbiamo accontentare di guardare qualcuno direttamente negli occhi, anche se non si riesce a decifrare l’espressione. Gli occhi sono le finestre dell’anima, sono silenziosi ma riescono a parlare per noi. Vediamo che quella persona piange, forse è anche stanca, stanca di tutto, di essere intrappolata, privata dell’affetto di persone esterne al suo nucleo famigliare, stanca di perdere tutte le cose care, gli hobby, ma anche persone care, la propria vitalità che man mano si consuma, tutte cose che vengono a mancare. Ma gli occhi sperano, guardano qualcosa in lontananza, noi spettatori non capiamo che cosa stiano vedendo, ma sappiamo che sono fermi, aspettano di riavere la propria libertà.
Penso che tutti abbiamo questo desiderio, compresa me.

Gabriela Ventura, 3A
















Gli autori dei bozzetti presentati
in questa pagina sono,
(nell'ordine dall'alto in basso):

Andrea Cornini,
Valentina Barozzi,
Jacopo Uberti,
Zoe Franchina.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha