Il bando Piazze Aperte

Scade oggi il termine di presentazione delle proposte di collaborazione per la riqualificazione di luoghi pubblici avanzate dai cittadini. Di cosa si tratta? ()

piazza dergano oCi è appena pervenuta la richiesta di una dichiarazione di interesse rispetto ad un progetto di riqualificazione di una via della zona redatto da una lettrice in seguito alla pubblicazione del bando “Piazze Aperte” del Comune, che era in effetti sfuggito alla nostra attenzione, ma merita certo di essere portato a conoscenza dei cittadini ed è consultabile a questo link

Infatti Il Comune ha recentemente chiesto ai cittadini di proporre progetti di rigenerazione urbana e di mobilità sostenibile da realizzare con interventi di natura temporanea, da implementare in futuro con installazioni definitive, indicando per ogni zona della città le aree prescelte dall’Amministrazione. Questa iniziativa “Piazze Aperte” individua nella nostra zona via Lecco, largo Usuelli, le piazze San Materno, Bacone, Gorini, Piola-via Pacini-via Ampére, ma altre aree potranno essere scelte dai proponenti, e destina un contributo massimo di 50.000 euro per ogni realizzazione.

L’obiettivo dichiarato è quello sia di aprire luoghi pubblici ad una miglior fruizione collettiva, sia di aprire una collaborazione tra l’Amministrazione ed i cittadini nella definizione di questi interventi urbanistici, facendo seguito alla sperimentazione già avviata lo scorso anno in alcune parti della città (piazza Dergano, Angilberto, Gasparri, Porta Genova e Spoleto-Venini), rispetto alla quale non sono mancati consensi e anche appunti critici.

I progetti possono riguardare la creazione di nuove piazze, aree pedonali, aree da destinare a svago e intrattenimento, piste ciclabili e così via, utilizzando elementi e manufatti che l’Amministrazione metterà a disposizione come panchine, tavoli, vasi, fioriere, giochi ed elementi decorativi a terra.

Il bando è aperto alla partecipazione più ampia possibile e prevede che chiunque possa inviare una proposta, semplici cittadini, associazioni, social street, comitati di genitori, commercianti e negozianti, gruppi informali. Le proposte verranno sottoposte ad una valutazione tecnica da parte dell’Amministrazione e quelle (evidentemente ritenute idonee, ndr) saranno realizzate mediante un patto di collaborazione con i proponenti .

Nel patto di collaborazione verranno stabilite condizioni e termini per la realizzazione e la successiva gestione e manutenzione dell’intervento, che in base all’efficacia ed ai buoni risultati conseguiti potrà venir adottato in via definitiva.

Non conosciamo le modalità con cui i cittadini potranno venire a conoscenza dei progetti presentati, ed eventualmente esprimere pareri,, ma sarà certo utile darne notizia e ci mettiamo pertanto a disposizione a questo riguardo.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha