Ciao Gigi, ciao Sergio

A distanza di un giorno sono venuti a mancare due figure importantissime della nostra zona. Ecco un loro ricordo da parte dela Redazione di Z3xMI ()

gigi e sergio
Ad un giorno l'uno dall'altro, stroncati dallo stesso male, sono venuti a mancare due personaggi, molto diversi tra loro, che però entrambi hanno inciso profondamente nella realtà della nostra zona .

Luigi Campolo (detto Gigi) è stato un eminente cardiologo presso l'Ospedale Niguarda. Molto conosciuto nella zona per il suo impegno politico, è stata una figura con una grande autonomia di idee e quindi spesso scomoda agli stessi partiti cui aderiva.
Molto impegnato per la difesa della sanità pubblica, è stato uno dei promotori dell'idea di una sanità diffusa: le case mediche. Le case mediche, dopo molte difficoltà di inquadramento, sono diventate finalmanete realtà con l'apertura della prima esperienza nel Municipio 4 in via dei Cinquecento.
Molto attivo anche per la difesa dell'istruzione pubblica, è stato a fianco delle figlie e delle nipoti nelle battaglie del Comitato per una Scuola di Qualità contro la riforma Gelmini.

Sergio Brambati è molto conosciuto nella zona grazie al suo ruolo di direttore generale della società Pro Patria 1883. Potete leggere un bel ricordo appare sul sito della società che ne ripercorre le esperienze agonistiche, di allenatore ed, infine, come direttore di Pro Patria. Persona di grande umanità e sensibilità, era un secondo padre per tutti i bambini della scuola elementare di viale Romagna, presso cui insegnava per un'ora alla settimana educazione fisica e che ha permesso, grazie a quell'esperienza, a migliaia di bambini di sperimentare ed iniziare una pratica sportiva consona alle proprie attitudini. La sua sensibilità faceva si che conoscesse per nome ed avesse un gesto o parola per ognuno dei bambini che frequentava quella scuola.

Il giorno dopo la grande maniestazione People a Milano, possiamo dire che entrambi sono stati accumunati dalla parola d'ordine di questa manifestazione: "Prima le persone"!


Articoli o termini correlati

Case mediche: ancora utopia o realtà percorribile? (Eventi a Milano)
Marco e Martin (Scuola)

Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha