Bilancio partecipativo. Ultimi giorni per il voto dei cittadini

Domenica 15 aprile si concludono le votazioni per la scelta dei progetti da realizzare. Un sommario delle proposte nel Municipio 3. ()

bilanciopartecipativoLa seconda e definitiva tornata di votazione dei progetti proposti dai cittadini per il Bilancio Partecipativo di Milano è ormai al rush finale. Il termine ultimo per esprimere fino a un massimo di tre preferenze tra le proposte nei Municipi della città ammesse alla fase finale è infatti domenica 15 aprile.

Qui si possono trovare tutte le specifiche per il voto, consentito ai maggiori di 16 anni residenti o city users e che può essere espresso online o cartaceo. In questo secondo caso nelle sedi dei Municipi e sabato 14 anche al Parco Sempione, dove dalle ore 14.00 alle ore 20.00 si festeggerà questa seconda edizione del nuovo strumento di partecipazione dei cittadini.

Qui si possono visionare tutti i progetti finalisti.

Segnaliamo rapidamente quelli del Municipio 3, per chi non avesse ancora votato o volesse ripensare ed eventualmente modificare i voti già espressi (questa opportunità vale solo per quelli online).
Verrà realizzato il più votato tra, in ordine alfabetico, "Agorà Gobetti", "Ciclo-pedonale tra Città studi e piazzale Bacone", "Le Zebre di Pacini", "Oasi Morgagni-Bacone" e "Rubattino, un parco da vivere".
Ogni progetto copre interamente il budget stanziato dal Comune per ciascun Municipio, 500mila Euro, e quindi un solo progetto potrà essere realizzato nel Municipio 3.

Le descrizioni sono quelle ufficiali del sito del Bilancio partecipativo:

Agorà Gobetti (categoria Rigenerazione e decoro urbano, presentatore Claudio Cipelletti)
Il progetto si propone di riqualificare piazza Gobetti rendendola più bella, accogliente e fruibile, nell’ottica di estendere, in futuro, la riqualificazione a tutta la zona circostante. Questi gli interventi richiesti:
- connessione pedonale con via Bottesini
- sistemazione marciapiedi, attraversamenti pedonali, rimozione barriere architettoniche;
- connessione pedonale con via Salieri, sistemazione marciapiedi, attraversamenti pedonali, rimozione barriere architettoniche;
- sistemazione marciapiedi intorno al giardino di piazza Gobetti e aggiunta di nuovi dissuasori;
- sostituzione/integrazione dell’illuminazione stradale con nuovi lampioni per illuminazione pedonale nelle vie Salieri e Bottesini e nel giardino di piazza Gobetti;
- area cani nella parte est del giardino di piazza Gobetti;
- riorganizzazione vialetti (con ripavimentazione), aiuole, panchine e sedute del giardino di piazza Gobetti;
- rimodulazione/riduzione dei cartelloni pubblicitari attorno al giardino di piazza Gobetti, spostamento chioschi commerciali.

Ciclo-pedonale tra Città studi e piazzale Bacone (categoria Strade e mobilità, presentatore Christophe Solignac)
Il progetto si propone di connettere Città studi e Piazzale Bacone con una ciclo-pedonale. L’itinerario individuato, da viale Romagna a via Donatello, si congiungerà a un altro già in corso di progettazione da parte dell’amministrazione, da piazzale Bacone a piazzale Piola passando per le vie Paracelso e Donatello, completando così il collegamento. Questi gli interventi richiesti:
- pista ciclabile in via Fucini-piazza Bernini-via Sansovino-via Lippi-via Garofalo;
- zona 30 con limite di velocità a 30 km/h in via Sansovino;
- messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali.

Le Zebre di Pacini (categoria Strade e mobilità, presentatore Pierangelo Rovelli)
Il progetto si propone di migliorare gli attraversamenti pedonali esistenti sull’asse di via Pacini e in piazzale Piola, rendendoli più sicuri e accessibili, e di realizzarne di nuovi. Ciò in funzione di un futuro completamento della viabilità ciclo-pedonale. Questi gli interventi richiesti:
- completamento degli attraversamenti attuali e realizzazione di quelli mancanti con zebre, segnaletica, scivoli e percorsi dedicati, in piazzale Piola e sui vari incroci di via Pacini;
- creazione di oasi con panchine e dissuasori per auto sul parterre di via Pacini, con sistemazione degli incroci con le vie Poggi-Orcagna, Della Sila-Fossati, Brocchi, Capranica, Viminale.

Oasi Morgagni-Bacone (categoria Strade e mobilità, presentatore Nicola Brembilla)
Il progetto si propone di riqualificare piazzale Bacone, rinforzando il collegamento con le aree verdi di via Morgagni, e ricreare una vasta area di ritrovo per il quartiere. Questi gli interventi richiesti:
- sistemazione attraversamenti pedonali con castellane agli incroci di via Morgagni con le vie Ozanam-Eustachi e Ponchielli-Farneti;
- cordolo in granito lungo i binari del tram dalle vie Ozanam-Eustachi a via Plinio;
- percorso pedonale di collegamento tra giardini di via Morgagni e piazzale Bacone;
- pavimentazione nuova area di ritrovo in piazzale Bacone lato sud;
- arredo area di ritrovo con panchine e tavoli in legno.

Rubattino, un parco da vivere (categoria Sport e tempo libero, presentatrice Adriana Berra)
Il progetto si propone di riqualificare il parco del quartiere Rubattino, combattendone l’attuale degrado e rendendolo accogliente e fruibile da tutti. Questi gli interventi richiesti:
-- al Parco Rubattino
- area ristoro con tavolini, chiosco bar prefabbricato e rastrelliere nelle vicinanze dei giochi blu;
- percorso vita con attrezzi sportivi con illuminazione e colonnine per chiamate d’emergenza;
- skatepark con rampe prefabbricate sotto ai piloni della tangenziale;
- illuminazione e pergolati o alberature per l’attuale area giochi blu;
-- in Piazza Vigili del fuoco
- posa di pergolati con piante rampicanti, nuove panchine in legno e nuovi giochi per bambini piccoli;
- murales artistici;
- rastrelliere per bici;
-- in viale Cutuli
- miglioramento illuminazione;
- miglioramento aree giochi esistenti con nuovi giochi per bambini più piccoli e nuove panchine.

Buon voto a tutti.

Tags:
partecipazione

Articoli o termini correlati

Bilancio partecipativo: inizia il voto finale!!! (Municipalita)
Bilancio partecipativo. Le proposte dei cittadini (Municipalita)
Bilancio Partecipativo. Cosa c'è di nuovo (Municipalita)

Commenta

Re: Bilancio partecipativo. Ultimi giorni per il voto dei cittadini
16/04/2018 Massimo
Avrei voluto votare ma non trovo intrusivo che sia necessario fornire titolo di studio, numero di cellulare, codice fiscale, e-mail, ...

La scusa con cui vengono chiesti è un'identificazione univoca ma poi alla votazione vengono ammessi tutti, anche i non residenti basta che si dichiarino city user.

Per i cittadini milanesi c'è già la registrazione al portale del Comune ai servizi on-line; non si poteva utilizzare quel portale per votare?

Solito marketing politico con raccolta di indirizzi e-mail e cellulari.


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha