Cancellazione dei mercati agricoli. I cittadini scrivono al sindaco.

Riportiamo il testo integrale della lettera inviata da un gruppo di cittadini del quartiere Suffragio. Anche se proviene da "fuori zona" riferisce un fatto che riteniamo non debba passare inosservato. ()

mercatosuffragio

Egregio signor Sindaco di Milano

in questi giorni di gennaio abbiamo dovuto prendere atto della cancellazione in città dei mercati agricoli per ritardi dell’autorizzazione comunale, e fra questi anche del Mercato agricolo del Consorzio Agrituristico Mantovano, che si tiene regolarmente tutti i sabati mattina in Piazza Santa Maria del Suffragio, oltre che in via Savona al giovedì e in via Solari la quarta domenica del mese. Il Consorzio Mantovano associa circa 350 aziende agricole di tutta la Lombardia, di piccole e medie dimensioni. Alcune di queste aziende impiegano anche due ore e più per venire a Milano con i loro prodotti. 

Il Mercato agricolo del Suffragio, che opera nel nostro quartiere dalla primavera del 2015, si è affermato in questi anni e ha visto un continuo aumento dei cittadini, non solo del quartiere, che vengono a fornirsi dei prodotti agricoli orientati a qualità, tradizione, sicurezza alimentare, certezza della provenienza, connessione con il territorio e con il ciclo stagionale. Con i contadini del mercato condividiamo anche progetti di sensibilizzazione, specie nelle scuole, sull’uso corretto dei frutti della terra e contro lo spreco degli stessi, progetti di solidarietà, di convivenza e di animazione. In questi anni, per esempio, sono stati donati dai contadini e con la nostra collaborazione oltre duecento quintali di mele alle persone più svantaggiate tramite le associazioni solidali.

La cancellazione di questo mercato, anche se temporanea, danneggia in primo luogo i contadini e le loro famiglie, che vivono di questa attività. Ma danneggia anche i cittadini privandoli dei prodotti attesi. Questa mattina, non trovando il mercato, c’era in essi stupore e incredulità; solo l’assicurazione che sarebbe ripreso regolarmente sabato prossimo 20 gennaio li tranquillizzava.          

Ci auguriamo che questi fatti incresciosi non abbiano più a ripetersi.        

Grazie per l’attenzione.

Luigi Filipetto 
coordinatore Gruppo Quartiere Suffragio





Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha