Multe schizofreniche in via Sacchini

Pubblichiamo la lettera ricevuta dalla nostra lettrice, in attesa di spiegazioni. ()

IMG 20150306 milanonaif

 Stamattina 2 marzo, gli abitanti di via Sacchini, si sono trovati una gradita sorpresa sui cruscotti delle loro macchine.

Alle 9.00 da una macchina dei vigili, parcheggiata a spina di pesce davanti a casa mia, sono scesi due ghisa e hanno cominciato ad applicare avvisi di multa sui vetri delle automobili parcheggiate a  spina di pesce. 

La gente è scesa in strada a chiedere perché, visto che da sempre, tutti i giorni sostano le auto in questo modo e tutti i giorni passano gli ausiliari del traffico e le vedono e non eccepiscono.

--E’ la legge—risponde il vigile; ma la legge non può essere schizofrenica, o vale sempre o è la consuetudine tollerata che diventa legge. 

Sostenuta dal fatto che la via in questione è corta, affollata di macchine in sosta, anche perché vicina alla metropolitana di Loreto, con tratti non fruibili o per scarico merci o per lavori in corso e l’adiacente via Porpora non parcheggiabile anch’essa  a causa di lavori di ristrutturazione.

I vigili che multavano provenivano dalla Zona 7,Baggio cioè, a detta loro chiamati dal Consiglio di Zona.

Domanda peregrina:

- Ma, i vigili sono amici dei cittadini ?-

E’ stata un’operazione di cassa. Alle 10 se ne sono andati con un malloppo di multe assegnate.

Poco dopo, nei buchi lasciati vuoti da chi si è affannato a spostare nelle vie intorno l’auto, sono ricomparse auto a spina di pesce anche perché in quei vuoti una macchina messa parallelamente al marciapiede non ci sta.

Cordialmente

Emanuela Castelli



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha