Un rossetto tira l’altro

Da un’idea di Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari una via del quartiere si colora di fantasia creativa. Arte per tutti. ()
Balzaretti2Un paio di anni fa la sede di Toiletpaper, un magazine creato a loro immagine e somiglianza dall’artista Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari, assurse all’attenzione delle cronache per via di una coloratissima definizione della facciata popolata da rossetti per labbra che più rossi non si può.
Siamo in via Balzaretti al civico 4, via quietissima che incrocia con la quieta e alberata via Pascoli.
Città Studi è a un colpo di schioppo di quelli di relativa gittata, il centro di Milano è a poche centinaia di metri.

Quella che venne allora definita “opera d’arte collocata nello spazio urbano” assurge nuovamente al clamore delle cronache per via di un ampliamento concettuale e artistico che coinvolge ulteriori tre palazzine che mai e poi mai avrebbero immaginato di evolversi in colori e segni che aprono mondi a noi sconosciuti.
Svelato l’arcano il giorno 3 giugno, da subito decine di passanti immortalano le opere per futura e personale memoria, mentre ben presto riviste d’arte e di glamour disserteranno su questo coraggioso intervento che aggiunge tanto colore alla fantasia e alla provocazione.


Ora che torna imperiosamente il Salone del Mobile e la frenesia di partecipare a eventi più o meno esclusivi, viene annunciato per il giorno 9 giugno uno street party aperto a tutti. L’appuntamento immancabilmente affollerà la quietissima via Balzaretti.

Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha