ReLambro 2 volge al termine e si estende

Presentati stasera i risultati ottenuti dal progetto ReLambro 2, ormai vicino alla conclusione (mancano solo e saranno realizzati in autunno i lavori per ri-naturalizzare il laghetto di via Feltre, e il "Sentiero degli alberi nuovi", un esperimento ambientale che prenderà il posto degli ex-orti comunali di via Rizzoli). Nell'occasione è stato anche annunciato il nuovo progetto EPL–Estensione Parco Lambro. ()

WhatsApp Image 2021 07 07 at 22.04.46
Come di prammatica per i matrimoni fortunati, la presentazione di stasera dei lavori del progetto ReLambro 2, e del nuovo e appena varato EPL-Estensione Parco Lambro, è stata bagnata da un bel temporale estivo. A 'goderselo' durante il disallestimento dell'evento però sono stati solo gli organizzatori di Legambiente ed ERSAF-Ente regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste di Regione Lombardia.

Al contrario, il numeroso pubblico presente ha potuto seguire all'asciutto gli interventi che si sono susseguiti (hanno parlato rappresentanti del Municipio 3, del Comune, di AIPO-Agenzia interregionale per il fiume Po, del Politecnico e del Comitato dei Cittadini di via Rizzoli, oltre che delle stesse Legambiente ed ERSAF), ed esaminare la ricca documentazione iconografica esposta su tabelloni appositamente predisposti. Una parte di questi sono stati illustrati dagli studenti del corso "Strategie per le sfide ambientali" della Scuola di Ingegneria civile ambientale e territoriale del Polimi, che in quattro gruppi hanno lavorato sull'area Idro-Gobba-Rizzoli, a cavallo dei Municipi 2 e 3.

Presto entreremo maggiormente nei dettagli sui due progetti e sulle proposte e suggestioni dei futuri ingegneri, ma una cosa è importante sottolinearla fin d'ora: trascurata e abbandonata per decenni, l'area di via Rizzoli 70 dove si è svolto questo bell'incontro pubblico, dieci anni fa era impraticabile e asservita agli usi più vari ma sempre abusivi, un bene comune malamente e illegalmente 'privatizzato', dove persino Polizia locale e Forze dell'ordine evitavano di entrare se non per assolute emergenze. Poi si è verificato un proficuo incontro di cittadini, associazioni e istituzioni, che hanno messo a fattor comune competenze e obiettivi diversi, prendendo una strada comune e arrivando a questo risultato, a cui è stato davvero bello brindare al termine dell'incontro in un essenziale ma rinfresco organizzato con la collaborazione dei cittadini che animano i giardini condivisi di via Padova e di Greco. Proprio come accade durante un allegro - e 'bagnato' - rinfresco di matrimonio in un erboso e fresco giardino...


Ringraziamo Antonella Bruzzese, vicepresidente e assessora all'Urbanistica, Edilizia e demanio, Spazio pubblico e arredo urbano, Verde, Ambiente e Mobilità del Municipio 3, dalla cui pagina Facebook abbiamo ripreso la foto del suo intervento, che rende bene l'idea della partecipazione all'evento e dell'area in cui si è svolto, recuperata e trasformata in un futuro giardino.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha