La Storia negli archivi della Scuola Stoppani

La storia siamo noi e la memoria è conservata nei documenti che ci aiutano a capire da dove veniamo. Nei giorni scorsi è stato presentato, presso l'Istituto Stoppani, il libro “Tempo di Ricostruzione. Il dopoguerra a Milano nei registri della Scuola Stoppani 1945-1950” a cura di Roberta Madoi, editore Franco Angeli. ()

Copertina Stoppani“La scuola era diventata un punto di riferimento per il quartiere. In quei primi anni del dopoguerra, nonostante le difficoltà per le carenze alimentari, le abitazioni bombardate, la mancanza di lavoro, la popolazione dava prova di grande generosità nella raccolta di aiuti per le famiglie più bisognose, spesso anche i bambini, che avevano bisogno di tutto, anche di scarpe, tutto era utile e veniva smistato”.

Nei registri dei maestri si ritrova la storia di Milano e della sua gente. La documentazione conservata: comprende circolari, registri, corrispondenza, dati statistici, pratiche amministrative dal 1925 in poi.

A partire dagli anni '30 del '900, la documentazione è ricca di statistiche che consentono di valutare il periodo del fascismo, la guerra, la Liberazione, la ricostruzione su temi relativi a salute, alimentazione, doposcuola e le miserie del dopoguerra. Mancano solo gli anni dei bombardamenti in cui la scuola fu chiusa.

Le ricerche si sono estese in particolare anche al periodo delle leggi razziali; sono stati trovati i nomi dei bambini allontanati in quanto ebrei e con l'aiuto del centro ebraico due persone sono state rintracciate, una è un ex alunno che vive da tempo in Israele.

Il periodo tra il '45 e il 50 è il più ricco di documentazioni, a testimonianza dello slancio con cui si affrontò la ricostruzione, anni in cui cambiò tutto, persino il modo d'insegnare e la tenuta dei registri di classe che dovevano raccontare la vita quotidiana.

Il racconto spontaneo degli insegnanti, denso di riflessioni personali e commenti confidenziali, consente di immergersi nella quotidianità scolastica di quegli anni, sullo sfondo di una città da ricostruire sulle macerie della seconda guerra mondiale, oltre a trasmettere la ricchezza e l’umanità dell’insegnamento.

Il volume è l'esito delle sinergie di diversi attori. L'interesse nato dai genitori - che, nel 2015, hanno formato l'Associazione Scuola Stoppani, presidente attuale Anna Guarneri -, l'ex preside Claudia Racchetti, le archiviste tra cui Enrica Panzeri e un gruppo di persone che ha contribuito alla trascrizione dei documenti, coordinate dall'archivista e curatrice del volume Roberta Madoi.
Il co-finanziamento di Regione Lombardia e Municipio 3 per l'iniziativa editoriale sono stati essenziali.
Al progetto ha aderito, sin dall'inizio, l'associazione Iris (istituto ricerche disciplinari) e la Biblioteca Valvassori Peroni per la logistica.
L'inventario, comprendente oltre 3000 report, è in fase di completamento e sarà reperibile in PDF nel sito della scuola.
Alla presentazione hanno partecipato la Presidente del Municipio: Caterina Antola e gli assessori Luca Costamagna, Manuela Sammarco, Francesca Zanasi. Sergio Boniolo.

L'archivio ha partecipato al “Festival degli archivi” come altri 300 archivi da tutto il territorio italiano.

A questo link trovate le informazioni dell'archivio storico Scuola Stoppani:
https://www.archivissima.it/2021/gli-archivi/77-archivio-storico-dell-istituto-comprensivo-antonio-stoppani-di-milano-77.

Qui trovate due podcast di Archivissima:
1) https://www.archivissima.it/2020/eventi/297-si-lavorera-per-la-rinascita-nazionale-la-voce-delle-maestre-della-stoppani-nei-registri-del-dopoguerra;

2) https://www.archivissima.it/2021/podcast/1304-sono-i-nati-del-1942-cioe-i-figli-della-guerra-il-racconto-degli-insegnanti-della-scuola-elementare-stoppani-di-milano?fbclid=IwAR127eOa1r-MIWVbLkaFvbsxrsV4n_uwGBSDLCjjNg29fLBo280soZWveZo.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha