Murale in via Cima. Irriverente o irresponsabile?

Riceviamo da Alberto Ferrari una segnalazione che non possiamo far a meno di pubblicare. Richiama al rispetto del prossimo e alla civile convivenza. ()

MuraleViaCimaDi fronte alla scuola materna di Via Cima, sul muraglione della ferrovia, è stato dipinto un murale con immagini che potrebbero turbare i piccoli che escono dalla materna. 
La visione è inevitabile (vedi foto allegata). A prescindere dal merito (l'autore ha firmato Darek Blatta, che ha una sua notorietà e può anche essere apprezzabile come qualità grafica dell'esecuzione), si pone il problema se e come risolvere la presenza di questa evidentemente inopportuna (ma difficilmente rimovibile) rappresentazione che - perlomeno- richiederebbe una capacità di lettura che i bambini non hanno. 
Sarebbe comunque importante che la possibilità di riempire gli spazi vuoti di alcuni muri potesse avere un controllo preventivo da parte delle autorità per evitare situazioni come questa. Grazie complimenti per "esistere".
Alberto Ferrari

Chiunque voglia fare "comunicazione" tramite un blog, un sito web, manifesti o murales, ossia tramite mezzi che possono raggiungere anche chi non ne ha fatto richiesta, deve porsi il problema di valutare come verranno recepiti i contenuti del proprio messaggio. Non si tratta di valutare se potrà risultare più o meno gradito e condiviso, ma se sarà tale da arrecare offesa o danno a quelli che lo ricevono. 
Come scrive il lettore la comunicazione in questione, oltre che essere senza dubbio "inopportuna", è a nostro avviso deprecabile, ma inoltre decisamente irresponsabile. 
Non possiamo non porci il problema di valutare se un murale, come un messaggio pubblicitario o una foto su un manifesto,  potranno risultare sgraditi, spiacevoli, o inadeguati anche solo per una parte del pubblico. Non tenere conto di tutto ciò rivela un atteggiamento irresponsabile in quanto lede la dignità del prossimo (e, crediamo noi, anche dell'autore).
Gli spazi vuoti sui muri vengono sottoposti alla vista di tutti senza chiedere permessi, ma sarebbe certo assai problematica la possibilità di intervento da parte delle autorità, come censurare e in base a quali criteri esercitare controlli? Apriremmo una diatriba che non ha sbocco.
I genitori di questa scuola potrebbero però sottoscrivere una petizione all'autorità locale affinché il murale venga rimosso in modo civile, ossia senza che qualcuno pretenda di intervenire in modo incivile su un spazio pubblico.


Commenta

Re: Murale in via Cima. Irriverente o irresponsabile?
16/12/2017 stefania
decisamente indegno: i genitori della scuola potrebbero buttar una secchiata di vernice invece di aspettare la raccolta firme e un provvedimento d'autorità
una residente del municipio 3


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha