Ancora su via Juvara

Dopo la petizione e l’incontro con il Consiglio di Zona, un presidio e molte perplessità sull’avanzamento dei lavori che stanno interessando la via Juvara.   ()

viaJuvara lavoriDopo un primo incontro in Consiglio di Zona la settimana scorsa, il comitato spontaneo di cittadini di via Juvara si è riunito in presidio stamattina, lunedì 9 novembre, per contrastare l’inizio dei lavori di riqualificazione dell’area, che dovrebbero interessare il tratto della via Juvara compreso tra Largo Rio de Janeiro e Via Vanvitelli.
Nella notte, uno dei mezzi di movimento terra già sul posto è stato oggetto di un atto vandalico, che ha suscitato indignazione e sgomento tra i cittadini e dal quale si sono tutti prontamente dissociati, pur esprimendo la ferma intenzione di non rinunciare a una protesta civile e pacata presso le sedi competenti.

Il presidio è stato visitato da alcuni consiglieri di zona, già informati delle pressanti richieste di chiarimenti circa le finalità e le procedure adottate per i lavori, nonché dell’attribuzione di responsabilità.

In particolare, Dario Monzio Compagnoni, Presidente della Commissione Ambiente e Mobilità di Zona 3, ha dichiarato di non essere mai stato messo al corrente dell’inizio delle operazioni, dato che le comunicazioni ufficiali sembra siano state inviate per errore alla Zona 1 e non alla Zona 3. Ha però anche assicurato che prenderà in esame la situazione, per fornire tutti i chiarimenti richiesti.
 
Restano comunque le perplessità circa la bontà e, soprattutto, la trasparenza dei lavori (a tutt’oggi, nessuno sa chi sia la ditta appaltatrice e per conto di chi stia operando. Il cartello riprodotto in foto, di cui la via è disseminata, parla da sé).
I lavori stanno di fatto cambiando in peggio la qualità della vita dei residenti, oltre a rendere la viabilità di un’intera zona sempre più problematica: la soppressione dei numerosi posti auto regolamentati sta già generando “parcheggi selvaggi” in seconda fila; la banchina della fermata dell’autobus 61 - costruita ad agosto poi smantellata nel giro di poche settimane e ora ricostruita - ha ristretto ulteriormente la carreggiata, non fluidificando il traffico che si è fatto più intenso con l’inizio dei lavori della MM4; la difficoltà a trovare parcheggio non pesa solo sui residenti ma anche sui quanti lavorano in questa zona e che non possono ricorrere a mezzi di trasporto alternativi.

Da questa vicenda locale, emergono certo alcuni dubbi sul buon coordinamento tra uffici comunali ma anche il desiderio dei cittadini di essere informati e, soprattutto, ascoltati.   

Articoli correlati: Via Juvara, petizione dei cittadini per i lavori in corso

Tags:
comitato spontaneo, parcheggi, petizione, presidio, via Juvara

Commenta

Re: Ancora su via Juvara
11/11/2015 Andrea Malan
Al di là delle possibili critiche sulla scarsa informazione preventiva, sono in totale disaccordo con l'articolo (abito in via Vanvitelli da 30 anni)

Per esempio:
"La soppressione dei numerosi posti auto regolamentati sta già generando parcheggi selvaggi in seconda fila"
I parcheggi per troppo tempo tollerati sui marciapiedi non sono "regolamentati" ma illegali

"La banchina della fermata dell’autobus 61 - costruita ad agosto poi smantellata nel giro di poche settimane e ora ricostruita - ha ristretto la carreggiata"
Non l'ha ristretta, in quanto è a filo con i parcheggi su strada preesistenti

"la difficoltà a trovare parcheggio non pesa solo sui residenti ma anche sui quanti lavorano in questa zona e che non possono ricorrere a mezzi di trasporto alternativi"
Da residente ho riscontrato solo un lieve aumento della difficoltà a trovare parcheggio. Ricordo peraltro che sta per aprire un parcheggio in Largo Rio de Janeiro, che dovrebbe risolvere i problemi più che sostituendo gli eventuali posti in divieto di sosta "persi" sul marciapiede.
Ricordo anche che per i non residenti ci sono un filobus, due bus e tre linee tramviarie per arrivare qui

Un'osservazione più generale: via Juvara è un bel viale ed è stata finora un parcheggio a cielo aperto con 4 file di auto
Davvero vogliamo definire questa situazione "qualità della vita"?


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha