La “Festa della Filosofia” alla Cascina Cavriana e a Utopia

Pensare l’Energia. Questo il tema della Festa della Filosofia 2014. Nata per portare la filosofia fuori dai circoli accademici,  questa interessante manifetazione vanta da sempre la partecipazione di importanti filosofi. Quest’anno, per la prima volta, alcuni suoi appuntamenti sono previsti anche a Milano, e proprio in zona 3.
()

energia festa filsofiaLa Festa della Filosofia nasce nel 2010 dall’intento della casa editrice indipendente AlboVersorio di creare diversi tipi di iniziative culturali nei comuni di Rho e limitrofi.
Alle conferenze con i grandi nomi della filosofia e della cultura italiana (Emanuele Severino, Carlo Sini, Umberto Galimberti, Massimo Donà, Enrico Ghezzi, David Riondino, Armando Torno solo per citarne alcuni) si accompagnano incontri nelle scuole, aperitivi, concerti musicali, cineforum e passeggiate astronomiche nel meraviglioso Parco delle Groane, dove i comuni coinvolti si affacciano.

La filosofia abbandona dunque la veste accademica delle conferenze specialistiche per costituirsi come una risposta adeguata a diversi tipi di esigenze culturali, che coinvolgono non solo gli appassionati o gli studiosi ma anche chi si avvicina per la prima volta alle tematiche filosofiche.

Quest’anno, per la quinta edizione Pensare l’Energia, AlboVersorio coinvolge per la prima volta il comune di Milano in due luoghi molto cari a noi abitanti di zona 3.
Il 10 maggio alle h.18.00, infatti, è proprio la cascina Sant’Ambrogio di via Cavriana 38 a ospitare l’unica tappa milanese del festival, in cui il filosofo veneziano Massimo Donà affronterà il tema dell’energia e dei suoi paradossi.
La scelta di questo spazio nasce dalla bellezza del parco Forlanini e della cascina stessa, che conserva la parte absidale di una chiesa romanica trecentesca, ma anche dal desiderio di supportare il progetto di Cascinet, un’associazione che vuole ridare valore al patrimonio artistico culturale milanese e proporre un modello di vita ecosostenibile attraverso l’agricoltura, l’arte, la cucina e l’ospitalità.

Il secondo tipo di coinvolgimento consiste invece in un ciclo di presentazioni di libri, in gran parte organizzate nella storica Libreria Utopia, che dal 2013 si trova in Via Vallazze 34 e che ospita al suo interno non solo libri ma anche l’Osteria dell’Utopia, uno spazio conviviale dove mangiare cibi biologici, equosolidali e a chilometro zero.
La rassegna pensata dalla casa editrice AlboVersorio e dal libraio Lucio Morawetz si chiama “Filosofia e poesia” e intende rendere questi incontri l’occasione per un confronto e per un dibattito in cui ciascuno si possa sentire coinvolto e partecipe delle riflessione.
I temi affrontati, infatti, offrono ampio spazio per tutti gli appassionati di filosofia e di poesia, ma anche per chi è semplicemente una persona attenta e curiosa.

Questi i cinque incontri programmati alla libreria Utopia:
•    l’8 Maggio alle 18.30 verrà presentato un inedito editoriale che accosta “Il più lungo giorno” e “I Canti orfici” di Dino Campana, la cui personalità e attività letteraria verrà presentata dalla curatrice Daniela Mandelli.
•    Il 15 Maggio, h.18.30, l’incontro si concentrerà invece sul ruolo della poesia e del poeta nella filosofia di Martin Heidegger. Alessandra Vella analizzerà in particolare la lettura che il filosofo tedesco fa delle poesie di Nietzsche, Hölderlin e Trakl.
•    Il 22 Maggio, h. 18.30, Alice Serrao presenterà la raccolta di poesie “Fuori di chiave” di Luigi Pirandello.
•    Il 29 Maggio, h.18.30, Erasmo Storace ci guiderà a scoprire le “Elegie duinesi” di Rainer Maria Rilke, uno dei più belli e importanti componimenti poetici del Novecento.
•    Infine il 5 Giugno, h.18.30, l’attenzione è dedicata al libro “Portatori di silenzio” di Stefano
•    Raimondi che si sofferma sull’importanza del silenzio in relazione alla parola.

Le presentazioni proseguono con altre tre date milanesi che si concentranno sul tema dell’identità psichica affrontata dai diversi punti di vista:
•    Il 28 Maggio, h.18.30, alla Libreria Coop di Via Festa del Perdono 12, Daniela Gulino presenta “Identità cyborg”, una lettura junghiana della necessità umana di creare “a propria immagine e somiglianza”.
•    L’11 Giugno, h.18.30, alla Libreria Coop di Via Festa del Perdono 12, Elisa Virgili legge
•    l’Antigone di Hegel con uno sguardo di influenza butleriana, interpretando la figura dell’eroina tragica alla luce delle riflessione contemporanee su identità di genere e sessuale.
•    Il 12 Giugno, h.18.30, alla Libreria Linea d’Ombra di Via San Calogero 29, Francesco Codato indaga i testi e le teorie dello psichiatra ungherese Thomas Szasz, noto per le posizioni fortemente critiche nei confronti della patologizzazione delle malattie mentali.

Le iniziative della Festa della Filosofia sono tante, interessanti e aperte a tutti:
•    il 9 maggio h. 20.45 Umberto Galimberti parla dell’energia psichica nell’auditorium di Rho
•    il 10 maggio h.18.00 Massimo Donà vi aspetta alla Cascina sant’Ambrogio di via Cavriana 38
•    l’11 maggio h.18.00 nella Corte Valenti di Garbagnate Milanese Enrico Ghezzi, Antonio Gnoli e Massimo Donà raccontano la storia di un personaggio incredibile nella storia della scienza: l’inventore del motore elettrico Nikola Tesla.


Le successive date, le informazioni sugli incontri e sulle iniziative sono disponibili sul sito
www.festadellafilosofia.it e www.alboversorio



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha