Appello del Sindaco Pisapia: “Festeggiamo Senza Botti”

“Quest’anno festeggiamo senza botti. Possiamo divertirci lo stesso senza ”. Così il sindaco di Milano Giuliano Pisapia si rivolge ai milanesi. E aggiunge: “È una questione di rispetto e di responsabilità, consapevoli delle conseguenze che i botti possono avere per le persone e per gli animali”. Intanto la Polizia locale intensifica i controlli   ()


A Milano la notte dell’ultimo giorno dell’anno non sarà in vigore l’ordinanza antismog che dodici mesi fa - per far fronte ai dati allarmanti sulla qualità dell’aria - proibì “l’accensione di fuochi” e, di conseguenza, l’utilizzo di materiale pirotecnico di ogni tipo. Quest’anno l’inquinamento ci offre una tregua ma il Sindaco lancia un appello ai cittadini affinchè i festeggiamenti si svolgano comunque senza ricorrere ai petardi. L’Amministrazione comunale ha organizzato tanti momenti di aggregazione in città, un Capodanno non confinato  in una sola grande piazza ma diffuso tra centro e periferie, per godersi l’ultima notte dell’anno con tanti spettacoli diversi a seconda dei gusti di ciascuno. E tra queste proposte per salutare l’arrivo del 2013 c’è anche un countdown luminoso al Parco Sempione.
L’invito del Sindaco a comportamenti rispettosi e responsabili si basa anche sui dati diffusi recentemente dai ministeri degli Interni e della Salute secondo i quali negli ultimi quattro anni nel nostro Paese 7 persone hanno perso la vita e oltre 1.600 sono rimaste ferite (333 di loro sono bambini) a causa dei botti. Non solo, il Sindaco ha voluto così rilanciare l’appello del Garante dei diritti degli animali del Comune di Milano, professor Valerio Pocar, che nei giorni scorsi aveva ricordato come anche gli animali sono vittime di questo tipo di festeggiamenti. La Lav stima infatti siano addirittura 5mila ogni anno gli animali che muoiono a causa delle esplosioni.
Pisapia ha voluto ricordare, e ringraziare, anche la Polizia locale che  ha intensificato l’azione mirata di controllo verso la produzione e vendita di materiale pirotecnico. Nell'ultima settimana sono stati 92 i controlli effettuati che hanno portato al sequestro di circa 400 pezzi di materiale esplodente e alla denuncia di 2 persone per vendita senza licenza. Un sequestro è stato poi effettuato per etichettatura irregolare.
“Siamo impegnati - ha concluso Pisapia - a garantire un Capodanno sereno. E perché la festa sia davvero di tutti, pensiamo sia importante che il comportamento di ciascuno sia rispettoso delle diverse sensibilità. Ecco perché possiamo tranquillamente festeggiare senza sparare botti”.  


Tags:
2012, capodanno, petardi, pisapia

Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha