Una storia senza fine.

Ecomostro di via Majocchi 13: l'inquietudine aumenta e il comitato dei residenti chiede un incontro al Sindaco. ()

Copia di DSCN0625
Riceviamo e diamo notizia di una ennesima richiesta degli abitanti delle vie ove sorge, nascosto alla vista dei passanti essendo stato abusivamente costruito (per quanto riguarda altezza e rispetto delle distanze minime) nel cortile dell'edificio di via Majocchi 13.

Il rappresentante del comitato anti-ecomostro ha ora scritto al Sindaco chiedendo un incontro. Non è possibile che non si possa intervenire per mettere in sicurezza una costruzione iniziata nel 2011, bloccata nel 2012 e abbandonata dall'impresa costruttrice dichiarata fallita poco dopo. Da allora lo scheletro dell'edificio incompiuto, arrivato al quinto degli otto piani previsti, incombe alla vista degli abitanti vicini. Quello che soprattutto desta timori è la gru che dal 2011 svetta inutilizzata e si erge minacciosa sulle loro teste.
Una situazione alla quale chi di dovere non intende porre rimedio. Ci domandiamo: ma a chi spetta in un caso come questo porre rimedio?
Speriamo che l'appello al Sindaco serva a superare lo stallo in atto e ridare tranquillità a quanti vivono sotto la gru.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha