Donne di Scienza: Esther Zimmer Lederberg

Un altro caso di coppia di scienziati il cui lavoro comune viene riconosciuto e premiato solo all'uomo, il quale si limita, nel discorso per la cerimonia del Nobel, a nominare una sola volta la moglie. Lei che fu pioniera della genetica batterica. ()

Esther LabNata nel 1922 nel Bronx, microbiologa e immunologa, Esther Zimmer Lederberg ha posto le basi per numerose scoperte nel campo dell'ereditarietà genetica nei batteri, nella regolazione e nella ricombinazione genica.

La sua scoperta più famosa è forse il batteriofago lambda, un virus che infetta i batteri, da lei isolato nel 1951, mentre lavorava all'Università del Wisconsin.

Assieme al suo primo marito, Joshua Lederberg, Esther mise a punto anche una tecnica per trasferire le colonie batteriche da una capsula di Petri all'altra, permettendo lo studio della resistenza agli antibiotici. Il metodo Lederberg, detto anche replica plating o piastratura delle repliche, viene usato tuttora.

Anche grazie all'invenzione del metodo, Joshua Lederberg fu premiato con il Nobel per la medicina del 1958, che condivise con George Beadle e Edward Tatum. Esther invece non ottenne mai il Nobel. "Eppure lo avrebbe meritato per la scoperta del batteriofago lambda, il suo lavoro sul fattore di fertilità F, e soprattutto per la piastratura delle repliche", sostiene Stanley Falkow, microbiologo in pensione e suo collega all'Università di Stanford.

Esther Lederberg fu anche discriminata all'Università, aggiunge Falkow, che nel 2006 tenne l'elogio funebre della scienziata. "Ha dovuto combattere anche solo per essere nominata professore associato, mentre meritava sicuramente il posto di ordinario.
Ma il suo non era certo l'unico caso: a quell'epoca le donne erano trattate molto male nel mondo accademico".


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha