Per un Giardino del Benessere in via San Faustino

Presentatata la bozza del progetto "Giardino del benessere" da realizzare nella zona nord del Giardino San Faustino. ()

DSC09716
iSabato 29 settembre 2018 si è svolto presso il cortile dell"Ortica un incontro per illustrare il progetto e raccogliere i desideri della popolazione. Si è voluto partire dal basso e, attraverso lo scambio di informazioni tra l'Università degli Studi di Milano, le associazioni, gli enti locali e i semplici cittadini, tener conto delle esigenze e delle critiche dei destinatari del progetto come gli abitanti del quartiere, i frequentatori delle strutture di cura limitrofe, il Polo Geriatrico Riabilitativo, la Casa di Riposo Anni Azzurri e gli attuali frequentatori del Giardino di via San Faustino.

Il progetto privilegia soluzioni semplici, artigianali, che permettano contemporaneamente un risparmio nei costi e tempi di realizzazione ridotti. Questo poiche l'area è in concessione da parte del Comune per i prossimi tre anni e non di proprietà.


I giardini del benessere si basano sulla stimolazione dei sensi e sulla massimizzazione del benessere derivante dal contatto tra uomo e natura. Si ipotizzano 3 differenti percorsi sensoriali, due dei quali pensati anche per persone con disabilità motorie.

Un percorso sensoriale per la stimolazione del tatto in cui vengono poste in sequenza piante di forma e consistenza differente, un percorso sensoriale per stimolare l'olfatto composto da piante aromatiche intervallate tra di loro da piante di Armeria Marittima che, oltre a donare un tocco di colore, crea un punto di distacco tra un aroma e il successivo.
Questi percorsi presentato le piante sopraelevate rispetto al livello del terreno al fine di permettere anche a persone in carrozzina di toccarle. L"ultimo percorso sensoriale è pensato per bambini e adulti, ed è composto da aree costituite da materiali differenti su cui camminare a piedi nudi. Alcune aree sono costituite da materiali naturali come pietre e legno, altre da materiali riciclati come tappi di bottiglia e pennarelli.

Nonostante la ridotta superficie il giardino offrirà un ampia varietà di viste, grazie all’accostamento delle piante e degli arredi. Una particolare attenzione viene posta alla variabilità delle colorazioni lungo la stagione. Ad esempio nel giardino delle stagioni vengono poste 9 piante, di cui tre Laburnum anagyroides Medlk, tre di Prunus serrulata e tre di Malus Hupehensis. Tutte sono caratterizzate da un'abbondante fioritura primaverile, giallo-oro, rosa e bianco e da un intenso e piacevole profumo; si ha poi lo sviluppo di abbondante fogliame e di piccoli frutti per i volatili, che si tingono di giallo e rosso in autunno prima della caduta nei mesi invernali.
Il giardino è costeggiato da una siepe di Physocarpus opulifolium, con l'accostamento di tre differenti varietà che creano in primavera gradazioni di colore dal giallo, al ramato fino al rosso, per poi assestarsi sul verde e rosso nel periodo estivo.

L’udito viene stimolato tramite il fruscio delle foglie, il cinguettio degli uccelli e lo scorrere dell’acqua. Nel progetto è presente un’area dedicata alla nidificazione, all’identificazione degli uccelli ed alla loro alimentazione. Verranno poste delle casette per la nidificazione, delle piante che forniranno alimenti come il sorbo degli uccellatori e la cartellonistica per riconoscerli. Lo scorrere dell’acqua sarà associato al gioco dei bambini, mentre il fruscio sarà provocato dallo stormire del vento.

Al fine di soddisfare i più piccoli, ma anche i genitori e i nonni, vengono proposti numerosi giochi, alcuni artigianali: capanne in salice e percorsi ad ostacoli, un mulino e percorsi d'acqua realizzati con materiali riciclati.

Verrà costruito un campo di bocce, verranno installati dei tavoli coperti da gazebi su cui poter fare pic-nic, giocare, o fare semplice conversazione. Intorno ai tavoli saranno lasciati ampi spazi per le carrozzine e installate sedie con braccioli per chi si muove in autonomia, ma ha qualche difficoltà ad alzarsi e sedersi.

E' stata fatta una domanda di finanziamento rispondendo ad un bando Cariplo, gli esiti arriveranno a fine anno. Speriamo.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha