Human Zone

Un nuovo, interessante progetto viene attivato nel municipio 3: un laboratorio di contrasto e prevenzione della violenza. ()

riassunto 2017 768x488I promotori : Mondo Senza Guerre e Senza Violenza, Comunità per lo sviluppo umano, coadiuvati da: Casa per la Pace, Centro Studi terapia della Gestalt, Coordinamento Genitori Democratici, A.GE.D.O., IPSEOA Vespucci, NET attività e laboratori esperenziali, saranno attivi su zone definite del territorio: quartiere di Lambrate, Ortica, Udine, Cimiano, Loreto.

Il progetto prevede la costituzione, presso il Municipio, di un osservatorio sulla violenza di genere, la discriminazione sessuale, il bullismo e cyberbullismo, la violenza economica e il contrasto al degrado ambientale.
L'intento è creare una relazione tra le scuole e le associazioni presenti in zona con obiettivi pertinenti al progetto, che si svilupperà tramite incontri al fine di rilevare i bisogni e organizzerà corsi di formazione per docenti, genitori e volontari tra i 16 e i 26 anni.
Tra le scuole coinvolte dovrà essere presente almeno un istituto comprensivo che rappresenti tutto il percorso scolastico. Gli incontri alle scuole superiori saranno costruiti tramite percorsi di educazione tra pari e sensibilizzazione ai temi, in preparazione di un evento per la “Giornata internazionale della non violenza” del 2 ottobre.
La mappatura delle associazioni - attive su temi affini ai sovra esposti -, riunirà i soggetti in una
piattaforma interattiva dedicata al progetto, che servirà per rafforzare la relazione tra docenti formati sull'educazione tra pari, alunni, genitori in quanto cittadini attivi e consapevoli, con un laboratorio di sensibilizzazione sui temi proposti .
Volontari e Comunità classe si coadiuveranno per rafforzare la relazione tra scuola e territorio con iniziative di comunicazione, meditazione e teatro e anche con attività extra scolastiche, presso la Casa della Pace, l'auditorium Valvassori Peroni, il laboratorio di ViviLambrate.
Il calendario per la settimana della non violenza comprende : un evento presso l'Istituto Comprensivo Buzzati, la progettazione del calendario con la rete di associazioni, le attività diffuse sul territorio e gestite dalle associazioni, un convegno presso una scuola del territorio.
I risultati di questa esperienza costituiranno un modello replicabile, valutato da un gruppo di ricerca dell'Università di Milano e monitorato dall'Afol Metropolitana (agenzia per la formazione, l'orientamento e il lavoro) che correggerà, nel caso, in itinere, il percorso e valuterà i risultati.
Il modello verrà diffuso, corredato da un video e da 1000 manuali sintetici, a presidi, consiglieri municipali e comunali.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha