24 alunni di 5 scuole primarie e secondarie della zona eletti al Consiglio di Municipio 3 delle ragazze e dei ragazzi

Eletto il nuovo Consiglio di Municipio 3 dei Ragazzi e delle Ragazze: la prima seduta si è svolta il 13 novembre. Il Consiglio degli adulti delibererà sulle richieste formulate dai ragazzi  nella consigliatura  precedente ()

IMG 0310

Commissione congiunta Educazione e Cultura in Municipio 3 mercoledì 20 per fare il punto sul nuovo Consiglio di Municipio 3 dei Ragazzi e delle Ragazze insediatosi il 13 novembre.

4 scuole nuove rappresentate nel nuovo consiglio: oltre alla sempre presente San Gregorio (fin dalle prime esperienze dei precedenti Consiglio di Zona 3), i ragazzi vengono dalla secondaria S.Caterina da Siena e dalla primaria Stoppani, dalla primaria Nolli Arquati e dalla primaria Toti di Via Cima.

Il Consiglio di Municipio dei Ragazzi e delle ragazze è l’occasione per i cittadini più giovani di esprimere le loro idee, i loro bisogni e di fare delle scelte, sperimentando forme di democrazia diretta, in un percorso di autoformazione che insegna loro cosa significa lavorare per la comunità. Il presupposto è che i ragazzi e le ragazze siano i cittadini del presente e non del futuro, da ascoltare per far emergere la loro idea di “città a misura di bambini e ragazzi”.

Il Comune di Milano, in attuazione del VI Piano Infanzia e Adolescenza, ex legge 285/1997, promuove per il terzo anno il progetto ConsigliaMI: “Milano, città anche dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze”, per proseguire ed arricchire l’esperienza di formazione di cittadini attivi iniziata nella consigliatura precedente con i Consigli di Zona dei Ragazzi e delle Ragazze.

Il Consiglio di Municipio 3 dei ragazzi e delle ragazze è costituito dai consiglieri, 24 in questa consigliatura, eletti sulla base del loro programma dagli alunni delle scuole primarie e secondarie che aderiscono al progetto ConsigliaMI. I consigli sono presenti in tutti i Municipi. I ragazzi consiglieri incontrano Assessori e consiglieri municipali con i quali lavorano per cercare soluzioni alle proposte da loro individuate.

Nei Consigli di Municipio dei Ragazzi e delle Ragazze, i bambini, le bambine, i ragazzi e le ragazze milanesi  vivono esperienze di cittadinanza attiva: possono esprimere le loro idee e proposte per migliorare la vita e il benessere dell’ambiente in cui vivono, in particolare la scuola e il quartiere; sono ascoltati dagli adulti e coinvolti nei processi decisionali che li riguardano.  

Il Comune di Milano, con un bando di selezione pubblico, nel 2015 ha individuato la Cooperativa Sociale Onlus  “Spaziopensiero” per realizzare  il progetto "ConsigliaMI” fino al prossimo biennio.

Spaziopensiero è una Cooperativa Sociale al cui interno operano psicoterapeuti, psicologi, educatori e sociologi. Dal 2015 Spaziopensiero gestisce il progetto ConsigliaMI in collaborazione con il Comune di Milano, i 9 Municipi e le scuole primarie e secondarie che aderiscono al progetto.

 

I ragazzi in Consiglio, dopo una breve presentazione hanno fatto i loro primi interventi presentando le priorità dei loro programmi elettorali e riportando le istanze e le proposte dei loro compagni.

I temi ricorrenti erano quelli della mobilità, piste ciclabili, percorsi protetti, semafori intelligenti, isole 30, dissuasori e in generale tutto ciò che può semplificare la mobilità a ragazzi che già tra i 10 e i 13 anni iniziano a muoversi da soli per la città; altre richieste relative agli spazi verdi e ai luoghi di svago per poter trascorrere maggior tempo all’aperto e spazi di aggregazione per questa fascia di età. C’è stata una richiesta di avere maggiore “bellezza” per le strade, davanti alle scuole, quindi case colorate, murales e anche di maggiore pulizia, soprattutto per quanto riguarda i marciapiedi, le aree gioco e la presenza di cestini. Altra tematica emersa è quella relativa allo smog.

Dopo la presentazione dei programmi il consiglio è proseguito con la presentazione ai ragazzi la convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia, che fu approvata dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989. La Convenzione enuncia per la prima volta, in forma coerente, i diritti fondamentali che devono essere riconosciuti e garantiti a tutti i bambini e a tutte le bambine del mondo e che troppo spesso sono negati. E il 20 novembre ricorre ogni anno la Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

La prossima riunione del CdM3RR è stata fissata per il 18 gennaio in seduta pubblica a cui la Vicepresidente della Commissione Educazione Simona Zelasco che ha relazionato in Commissione ha invitato i consiglieri di Municipio.

 

Per quanto attiene invece alle delibere dei ragazzi nella consigliatura precedente a cui il Consiglio intende dare seguito la Presidente della Commissione Educazione Manuela Sammarco ricorda che il progetto ConsigliaMI ha valore in particolare come esperienza di cittadinanza attiva fatta dai ragazzi indipendentemente dal raggiungimento dell’obiettivo che si erano proposti nelle loro delibere. Però quando i ragazzi possono veder realizzate le loro richieste frutto del loro impegno e studio anche questo è altamente educativo. Sembrava quindi opportuno rispondere, in modo anche rapido, alle proposte dei ragazzi.

Sammarco spiega quindi che, per dar seguito alle delibere dei ragazzi il Consiglio ha messo a punto un percorso specifico. La commissione di mercoledì 15 è in continuità con l’ultima commissione di giugno a cui erano arrivate tre delibere dei ragazzi, a seguito delle quali si era deciso di procedere con commissioni congiunte a seconda del tema affrontato dai ragazzi nelle singole delibere e seguire un percorso consiliare, nel senso che la commissione fa la proposta al Consiglio di impegnare la Giunta anche sul piano economico se necessario.

La prima delibera trattata appunto nella commissione è quella che chiedeva le agevolazioni per i centri sportivi, il cui testo viene inserito tale e quale l’hanno scritto i ragazzi nella Proposta di delibera del Consiglio e che sintetizziamo così:

“Considerata l’importanza che hanno lo sport e le attività di movimento per il benessere dei ragazzi e viste le difficoltà nell’utilizzo delle strutture sportive pubbliche perché insufficienti che spingono a spostare l’attenzione sui centri sportivi a pagamento, il CdM3RR chiede alla Giunta di attivare una convenzione con i Centri sportivi presenti nel Municipio 3 affinchè i ragazzi possano utilizzarli gratuitamente o con costi più bassi.” 

La bozza di delibera preparata dalle due Presidenti di Commissione propone al Consiglio di Municipio di accogliere le richieste della delibera dei ragazzi delle scuole Bono Cairoli e San Gregorio e di impegnare la giunta a finanziare un progetto che, trascurando la richiesta di gratuità non praticabile tecnicamente né politicamente e ritenuta poco educativa, conceda agli studenti delle scuole del nostro Municipio convenzioni per usufruire di agevolazioni nell’accesso alle strutture sportive del nostro territorio.



Articoli o termini correlati

ATTENZIONE!!! Bambini al governo! (Il Consiglio dei Ragazzi e delle Ragazze)

Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha