Anche le farfalle servono per la coesione sociale.

Bimbi, farfalle e Festa di Primavera nelle case popolari di Lulli/Porpora: un progetto di riqualificazione organizzato, con un pool di associazioni,  dai Custodi di Caseggiato.

()

!cid 661414496561549125628707

Venerdì 31 marzo Festa di Primavera nei cortili delle case ALER di Via Porpora 43/47.Incontriamo Umberto Puppini, Presidente dell’Associazione “Orti di Azienda”.

ORTI D'AZIENDA è un'Associazione senza scopo di lucro che svolge attività di tutela sociale e ambientale. È stata fondata per promuovere e creare progetti in ambiti collettivi che difendono l'ambiente, diffondono la cultura della filiera corta, sostengono la responsabilità sociale nei luoghi di lavoro, riqualificando aree marginali e territori post-industriali. ORTI D’AZIENDA sta realizzando in collaborazione con ViviLambrate, di cui fa parte,  il progetto “Farfalle a Lambrate”, di cui abbiamo scritto in precedenza.

Puppini venerdì per la festa di Primavera ha lavorato con la Scuola materna di Via Porpora, i genitori e i Custodi Sociali delle case ALER per realizzare un progetto simile al progetto farfalle di Lambrate nelle aiuole dei cortili delle case popolari di Porpora/Lulli, dove si è svolta appunto la festa.

Dopo la pulitura dell’area e la sistemazione del terreno fatta dai genitori, i bambini della materna sono coinvolti nella fase di semina dei fiori che attireranno le farfalle e faranno del giardino una vera e propria oasi per i lepidotteri.

La fase di semina viene fatta utilizzando semi per piante da farfalle appositamente “annegati” in stuoie di carta che ne facilitano la semina, senza dispersione e senza far sporcare i bambini. Con la stuoia, che in poco tempo si "scioglierà", i semi saranno anche più protetti. Le cavolaie, le farfalle più precoci sono state già avvistate e presto popoleranno il giardino.

Il progetto, che si ispira al già citato “farfalle a Lambrate”, è nato dai Custodi Sociali che hanno coinvolto per la parte tecnica “Orti di azienda”.

Al progetto partecipa anche il nostro giornale Z3XMI chè è tra gli organizzatori di questa giornata.

L’obiettivo in realtà non sono  le farfalle, racconta Elisabetta Rossi di ARCI che segue il progetto Custodi Sociali nelle case popolari della zona 3, ma la riqualificazione e il senso di appartenenza di questi caseggiati e quindi l’idea è stata di chiedere anche agli inquilini di scendere ad aiutare a ripulire e bonificare questa piccola area, di aiutare i bambini a riqualificarla, a  seminare, a prendersene cura quotidianamente con l’aiuto della Scuola. Quindi diventa significativo il fatto di avere gli abitanti presenti nei cortili con i genitori della materna di Via Porpora, che, tra l'altro, ha problemi di continui atti vandalici all’esterno e all’interno. E’ la scuola milanese con il cortile più piccolo in assoluto e per loro questo spazio in giardino sarebbe una bellissima risorsa anche di uscita, di passeggiata se non fosse così sporco e degradato. Normalmente l’area dei giardini è piena di materiali ingombranti, vetri e di ogni cosa.

Vado con Elisabetta a fare un sopralluogo intorno: nel cortile ci sono, oltre a graffiti e muri lordati, ogni tipo di rifiuto, cassonetti sventrati, un motorino bruciato lì da anni.

Elisabetta mi spiega che il progetto è frutto di un accordo di numerosi partner che nella giornata del 31 hanno firmato una lettera per il Municipio 3 testimoniando lo stato di abbandono delle aree afferenti a Porpora 43/47 e chiedendo attenzione e interventi.

Le associazioni che partecipano al progetto sono, oltre alla Custodia Sociale delle case popolari di Zona 3 (ARCI, Cogess, EUREKA), Book Store, la libreria “di condominio” che ha sede in uno dei negozi messi a bando l’anno scorso dal Consiglio di Zona 3 per usi sociali, Lambrateam, l’associazione che gestisce il CAG (Centro di aggrgegazione giovanile) di Via Pini, Proponimi, emanazione di associazioni che gravitano intorno alla Casa della Sinistra, il nenonato Comitato Genitori Porpora 43 e Orti d’Azienda, che come dicevamo all’inizio si è occupato dell’operazione “seminiamo i fiori per le farfalle” che ha coinvolto i bambini della Scuola Materna di Via Porpora.

Uno dei temi di degrado su cui le associazioni richiedono l’intervento del Municipio 3 è la sistemazione della strada con ingresso da Via Porpora, tra le case del Comune di Lombardia 65, gestite da MM, e le case ALER di Via Porpora 43/47. La strada non è comunale e non si riesce ad ottenere interventi di AMSA, dei lavori pubblici, di qualsiasi manutenzione, con il risultato che la strada è un parcheggio selvaggio in totale degrado.

La festa, che inizia dopo il lavoro dei bimbi, intorno alle 16, ha comunque grande successo e gradualmente  l’area si riempie, oltre che di genitori e bambini, di inquilini che partecipano a giochi, musica e rinfresco.


Tags:
aler, farfalle, lombardia 65, orti d'azienda, vivilambrate

Articoli o termini correlati

“Effettofarfalla”. Un progetto ambientale per Lambrate (La cura della citta)

Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha