Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli

Secondo la Corte di Cassazione, il rimborso delle spese mediche e scolastiche si può ottenere sulla base dell'atto di separazione, senza necessità di rivolgersi nuovamente a un giudice.

()

soldi1 web

Molti atti di separazione stabiliscono che il genitore non convivente con i figli - in genere il padre - oltre a dover pagare un assegno mensile per il loro mantenimento, deve sostenere per la metà (o integralmente, se i suoi redditi sono molto superiori a quelli dell'altro genitore) le loro spese mediche e scolastiche.

Questa disposizione può essere contenuta nella sentenza che conclude la separazione giudiziale, nei provvedimenti provvisori che il presidente emette nel corso di quella separazione, o nel verbale sottoscritto dai coniugi se la separazione è consensuale.

Accade che il padre, obbligato a versare l'assegno mensile, non lo faccia, o salti qualche mese.

Accade poi spesso che il genitore convivente con i figli - in genere la madre - si trovi ad anticipare le loro spese mediche e scolastiche e non riesca a ottenerne il rimborso spontaneo dall'altro genitore.

Può trattarsi di un momento di difficoltà economica di quest'ultimo, specie data la crisi in corso. Ma se siete stanche di pazientare, o di chiedere e chiedere inutilmente, rivolgetevi a un avvocato. Talvolta basta una lettera del legale, o un contatto fra il vostro avvocato e quello di vostro marito, perché il problema si risolva, magari con versamenti rateali concordati.

Se però questo non è sufficiente e il padre dei vostri figli si ostina a non pagare, come potete ottenere il versamento di quanto da lui dovuto per contributi mensili arretrati, oppure per rimborso delle spese mediche e scolastiche?

In entrambi i casi, gli atti di separazione sopra indicati costituiscono un c.d. titolo esecutivo idoneo a far ottenere alla madre, tramite un avvocato, il pignoramento dei beni del padre (immobili o mobili), o di una quota del suo stipendio, o di suoi crediti verso terzi.

Se il mancato versamento riguarda assegni per il mantenimento, l'avvocato dovrà solo indicare l'importo dovuto al mese secondo l'atto di separazione e moltiplicarlo per le mensilità scadute.

Se si tratta di spese mediche e scolastiche, la madre dovrà fornire al legale i documenti dai quali risulta quando e quali somme ha anticipato, somme normalmente non indicate nell'atto di separazione. Ma, fatto questo, si potrà procedere al pignoramento nei confronti del padre inadempiente, senza doversi prima rivolgere a un giudice perché accerti quali importi egli deve rimborsare.

Ciò è stato stabilito dalla Corte di Cassazione la quale, con sentenza n. 11316 del 23 maggio 2011, ha chiarito che gli esborsi per l'istruzione e le cure mediche dei figli devono ritenersi statisticamente ordinari, di probabilità tale da potersi definire sostanzialmente certi e la cui quantificazione è oggettivamente agevole, sulla base di documenti rilasciati da strutture pubbliche o da altri enti o soggetti (scuola privata, medico specialista), indicati nell'atto di separazione o concordati fra i genitori.

Quindi, madri che vi trovate così spesso a pagare voi la retta della scuola, i libri, il pediatra, il dentista per i vostri figli: non scordatevi mai di farvi rilasciare le ricevute.

Naturalmente, resta salvo il diritto del padre di contestare che le somme a lui addebitate siano dovute: per esempio perché non si tratta di spese mediche o scolastiche necessarie (un intervento meramente estetico, un corso di mero svago); oppure, in caso di spese straordinarie, perché queste non sono state concordate.

Avv. Francesca Agnisetta


Tags:
rimborso spese mediche e scolastiche, genitori, figli, separazione

Commenta

Re: Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli
02/05/2014 francesca agnisetta
prova


Re: Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli
02/05/2014 francesca agnisetta


Re: Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli
18/04/2014 Luca
Salve Avv. Francesca Agnisetta, le spese mediche comprendono anche pastiglie, sciroppi, lozioni per capelli e prodotti presi in erboristeria?
Nel ringraziarla le auguro Buona Pasqua


Spese straordinarie
06/03/2014 Anny
Preg.mo' avvocato,le chiedo un consulto relativamente all padre dei miei figli.da anni non paga le spese straordinarie,che gli comunico con ritardo dovuto all impossibilità di ogni comunicazione poiché ad ogni miotentativo di contatto ha sempre risposto con termini offensivi o chiudendo violentemente la comunicazione che riguardava solo ed esclusivamente l argomento figli. All ingiunzione del giudice ha fatto ricorso motivando iil non concertare le spese .aggiungo che ha un reddito estremamente elevato-almeno 5 volte il mio- e in 10 anni non mi ha mai chiamato per avere informazioni dirette sui figli,che vede ogni 15 giorni.Devorimettermi,speranzosa,al giudizio del giudice( sto aspettando da 2 anni e la cifra è molto eevata) o ho altre chances ?
La ringrazio


Re: Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli
20/01/2014 Walter
Preg.mo Avvocato,
vorrei sottoporLe la mia situazione. Sono separato con affido condiviso ma la figlia risiede con la mamma. La ns sentenza prevede che le spese mediche straordinarie vengano concordate ma ad oggi (sono separato dal 2009) la mia ex consorte agisce arbitrariamente (ho subito un decreto ingiuntivo nel 2013 per spese non comunicate relative agli anni 2010/2011) nella scelta dei professionisti, non comunicandomi niente ma semplicemente facendomi pervenire (tramite il suo legale) le spese a distanza di mesi, addirittura in qualche caso anni. La stessa procedura anche per le spese ordinarie (libri di testo, trasporto pubblico, ecc). E' una procedura permessa o posso affidarmi a qualche legge per riportare ad una corretta e sana gestione della comunicazione delle spese?
La ringrazio ed in attesa di un suo gentile e gradito riscontro, porgo distinti saluti.


Re: Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli
24/02/2013 Daniele
Preg.mo Avv. Francesca Agnisetta, vorrei approfittare di una sua consulenza. E' possibile dover ripagare una somma a me addebitata, nonostante l'abbia anticipata prima che il giudice emetesse il provvedimento sul mantenimento di mio figlio?Mi spiego: ho rimborsato tramite bonifico (con tanto di ricevuta) le spese mediche per mio figlio fattemi pervenire dalla madre poco prima dell'emissione del provvedimento.In quest'ultimo sono state citate tali spese, addebitandomene il pagamento dopo 12 mesi,ma io avevo già anticipato e comunque ho continuato a pagare fino ad esaurire il mio debito. Oggi,l'avvocato della "controparte" mi richiede nuovamente la somma.... è possibile che devo ripagare, solo perchè il provvedimento è esecutivo dopo circa un anno da quando ho pagato, ed io ho ottemperato prima che fosse emesso?
Grazie in anticipo.
Distinti Saluti!
Daniele


Re: Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli
24/10/2012 Studio Agnisetta
Gentile Signora. Le richieste del padre di suo figlio sono esagerate.
Tuttavia, lei non precisa se vi sia un atto di separazione o divorzio in cui è per esempio scritto che le spese mediche devono essere concordate prima dai genitori e, in questo caso, se il padre fosse eventualmente contrario alle cure, o alle cure presso quella struttura. In questa ipotesi, avrebbe diritto di avere qualche informazione e quantomeno di sapere se tutto è andato per il meglio.

Studio agnisetta


Re: Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli
24/10/2012 maria vittoria
Salve, alla mia richiesta di rimborso spese odontoiatriche corredata da impegnative e fatture, il mio ex richiede ulteriormente 1) dichiarazione dello studio medico che le fatture siano state regolarmente saldate 2) dichiarazione di garanzia del medico sugli interventi e scadenza della stessa; 3) copia della cartella clinica, ovvero relazione del medico sugli interventi effettuati (incluse data e ora di intervento) e loro scopo, 3)descrizione degli obiettivi da raggiungere/raggiunti tale da poter essere verificata da perito di parte. 4)dichiarazione di mio figlio (19) anni di conferma che gli interventi sono stati fatti a regola d'arte e completati da una totale e piena soddisfazione.
Tutto ciò è necessario?
Grazie


Re: Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli
13/09/2012


Re: Spese mediche e scolastiche: il rimborso dovuto al genitore convivente con i figli
02/07/2012 carmen
Salve Avv. Francesca Agnisetta , scusi se la disturbo ma volevo chiederle una cosa...Il rimborso delle spese mediche in cosa consiste? Mi deve essere rimborsato solo cio' che è citato sui certificati medici del bambino o anche creme o integratori che vengono consigliati da figure professionale quali farmacisti o medici di famiglia?
cordiali saluti Carmen Ricciardi


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha