Gilded Darkness

Sino al 16 ottobre il Centro Balneare Romano di via Ampère ospita, grazie alla disponibilità della Fondazione Nicola Trussardi, una mostra composita dell’artista americano Nari Ward. Assolutamente da non perdere. ()
IMG 9674Il cielo imbronciato sopra Milano sembra evocare tempesta mentre il primo freddo vento di autunno increspa realisticamente l’enorme distesa di coperte termiche galleggianti che ammantano la grande superficie della piscina del Centro Balneare Romano di via Ampère.
Un mare estremo ed estenuante (oltre quattromila metri quadri) rende il senso profondo dell’installazione “Emergence Pool” che ci butta in faccia senza ipocrisie le migliaia di vittime dell’immigrazione scomparse in mare.
Negli ambienti esterni e interni della piscina che i più chiamano Ponzio, la Fondazione Nicola Trussardi offre alla riflessione dei milanesi la grande mostra “Gilded Darkness” dell’artista americano Nari Ward, giamaicano di nascita, potente interprete contemporaneo dei malesseri della nostra lacerata società.

Una sequenza di opere inedite, sculture, installazioni e interventi ambientali che, a cura di Massimiliano Gioni, restituiscono un immaginario di drammatiche evidenze, di laceranti contraddizioni attraverso un articolato percorso artistico.
Nella installazione “Amazing Grace” più di trecento passeggini abbandonati, disposti a forma di scafo di nave, ricordano la tragedia della schiavitù dei neri americani. Colonna sonora il canto religioso omonimo, interpretato dalla vigorosa voce di Mahalia Jackson, che non può e non vuole attenuare tutte le ingiustizie provocate dallo schiavismo e dalla condizione degli ultimi della terra. Un polifonico canto visivo che rende il senso del verso: “Ero cieco ma ora ci vedo”.
Sul fondo della “gigantesca distesa dorata”, issate su una gru, sventolano centinaia di bandierine bianchissime (“Blackstroke Flag”) quasi a significare una drammatica resa.
Nel percorso, un carretto che vendo sorrisi (“Radiant Smiles”) e l’autoritratto in video dell’artista (“Sweater”).

Aperta sino al 16 ottobre, con ingresso libero dalle ore 12 alle 19 da via Ampère 20.
Ulteriori notizie della mostra, appositamente realizzata per la città di Milano, sul sito www.fondazionenicolatrussardi.com
La forza delle immagini induce alla riflessione, esercizio fondamentale in questi tempi bui.

Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha