Madres paralelas

Tutti i mali del franchismo in una riflessione storica lucida e coinvolgente. Per non dimenticare. ()

madre paralelas immagineDoti straordinarie quelle di Pedro Almodovar che ha saputo evolversi nel corso dei decenni, dall’irriverenza dei primi film alla coscienza degli ultimi.
Qualsiasi stravaganza Almodovar ce la restituisce come comune normalità. In questo Madres paralelas, con la storia di due donne in gravidanza nello stesso momento e partorienti nello stesso giorno, riesce a raccontare la Spagna, la famiglia, la politica, i sentimenti, i conflitti, la memoria, la Storia.

Janis (Penelope Cruz) e Ana (Milena Smith) diventano madri di due bambine nello stesso giorno e nello stesso ospedale. Tra le due ci sono 20 anni di differenza: la prima è una fotografa affermata, l’altra una minorenne in crisi. Una felice per la nascita, l’altra infelice. Ma questa coincidenza le unirà per sempre.
Janis scatta alcune foto ad un fascinoso avvocato forense, Arturo (Israel Elejalde), e dopo il servizio si permette di chiedergli un aiuto per riaprire la fossa comune appena fuori dal suo villaggio dove sono stati gettati molti corpi di uomini uccisi dai falangisti durante la guerra civile. Tra i due nasce una simpatia e la figlia di cui sopra.

Ma è l’incontro tra le due madri che tiene le fila di tutto il film: strato dopo strato si dipana una trama che affronta discorsi importanti come l’amore biologico o l’amore-amore, le varie sfaccettature dei sentimenti, l’omosessualità con un accenno rapido alla transessualità, all’amicizia e alle famiglie allargate, i diritti civili, le nuove generazioni che non conoscono la loro storia recente o la rifiutano superficialmente, uomini codardi ma con attenuanti, c’è tutto quello che riguarda tutti, la storia personale e collettiva . Ma soprattutto la forte volontà di non dimenticare quello che è stato il franchismo, la denuncia di tutti i morti desaparecidos durante la guerra civile.
Il tutto cucito con fluidità dalla sceneggiatura e dalla messa in scena.

Importante.

In programmazione al Cinema Plinius e all’Arcobaleno Film Center


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha