Alla scoperta del cinema coreano

Cineteca Milano MEET ospita dal 14 al 30 ottobre la rassegna “Oltre Parasite”, eccellente occasione per conoscere una cinematografia emergente. ()

barking immagineIl cinema sud coreano non è proprio sconosciuto in Occidente. Prima ancora dell’exploit a Cannes e agli Oscar del film “Parasite” di Bong Joon-ho, opere importanti erano approdate sui nostri schermi grazie a registi come Kim Ki-duk o Park Chan-wook.
Lo stesso regista di “Parasite” con “Memorie di un assassino” (2003) aveva conosciuto un certo successo dalle nostre parti.
Ora Cineteca Milano, in collaborazione con il Florence Korea Film e il Consolato generale della Repubblica di Corea di Milano, propone una rassegna di sette film, in versione originale con sottotitoli, mai distribuiti in Italia.

Si parte il 14 ottobre con “Barking Dogs Never Bite” (2000) di Bong Joon-ho e si continua con film ad alta tensione come “Bad Guy” (2002) di Kim Ki-duk o “Move the Grave” (2019) di Jeong Seung-o.
Lunedì 18 ottobre alle ore 18.15 si terrà un incontro-seminario, a cura del critico cinematografico Andrea Chimento, sul cinema di Kim Ki-duk, prematuramente scomparso nel 2020 per Covid.

Del maestro coreano ci piace ricordare due titoli fondamentali per la storia del cinema: “Primavera, estate, autunno, inverno…e ancora primavera” (2003) e “Ferro 3” (2004).

Per la programmazione completa e le modalità di accesso (finalmente a tutta sala) è utile consultare il sito www.cinetecamilano.it.
Buon cinema non mente.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha