Calendario eventi

Ottobre - Novembre 2021
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
 192021222324
25262728293031
1234567
891011121314
15161718   
       
-30 <+30 >
24/10/2021
Il Poli e il Festival dello sviluppo sostenibile 28 settembre 14 ottobre

Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021

Immagine news

Dal 28 settembre al 14 ottobre 2021 si svolge il Festival dello Sviluppo Sostenibile - organizzato da Alleanza Italiana dello Sviluppo Sostenibile (ASviS) e promosso dalla RUS_Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile. 

Giunto alla  quinta edizione, anche quest'anno il  Politecnico di Milano vi aderisce con diverse iniziative.

Il Festival si svolge nell'arco di 17 giorni e intende richiamare l'attenzione sui 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs) sottoscritti dall'Assemblea Generale dell'ONU nel settembre del 2015, con la finalità di coinvolgere e sensibilizzare fasce sempre più ampie della popolazione sui temi dell'Agenda 2030.

Le iniziative organizzate dal Politecnico sono destinate alla comunità di studenti e personale dell'Ateneo e aperte ai cittadini interessati. 

Programma iniziative

Martedì 21 settembre 2021 (nei dintorni del Festival) 

Incontro con l’Autore 

Giovedì 30 settembre 2021

Young people fight against plastic pollution

Venerdì 1 Ottobre 2021

Strategie per l'uso di risorse idriche non convenzionali nelle città di domani

ItalyGoesGreen

Lunedì 4 Ottobre 2021

Verso distretti produttivi pro-adattivi e sostenibili: il progetto di ricerca AP+A e l’esperienza del living lab di Trezzano sul Naviglio

Martedì 5 Ottobre 2021

Ecoverso Hybrid Academy - Corso di guida ibrida

Mercoledì 6 Ottobre 2021

L'innovazione tecnologica al servizio della medicina del futuro

Martedì 12 Ottobre 2021

Ecoverso Electric Academy - Corso di guida elettrica

Venerdì 15 ottobre 2021 (nei dintorni del Festival) 

La dieta elettrica del traffico

 

Per maggiori informazioni


Artepassante di Porta Venezia

Marco Paganini
Da qui non si vede
A cura di Francesca Alfano Miglietti
Opening: 13 Ottobre h.18
Durata mostra: dal 13 al 31 ottobre 2021
Mar-Ven 15,30-19 Sabato su appuntamento

Per maggiori informazioni


Corrispondenze Piccoli e Grandi Mondi Sospesi

Prosegue ilincredibile viaggio di “Corrispondenze” con "Piccoli e grandi mondi sospesi" al Giardino Condiviso San Faustino, tra poesia, musica e natura e di atmosfere suggestive. L'ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria a: info@mondo-creativo.com.
Lo Spettacolo è inserito  all'interno del Progetto" Crei-amo Cambiamento"  per il Libro e la Lettura, con Global thinking foundation, Cogess e Fondazione Fossati, sostenuto da Fondazione Cariplo

Mondo Creativo ha ripreso anche i suoi corsi di Teatro e Musical per bambini e ragazzi nel quartiere e nelle Scuole, nonché gli appuntamenti del fine settimana tra favole e letture espressiva per bambini e ragazzi,  il sito è www.mondo-creativo.com  
 






Per maggiori informazioni


GIGI GHO Architetto Ingegnere
ESPOSIZIONE: 8-9 / 25-10-2021
Orario visite: dal Lunedì al Venerdì dalle 10:00 alle ore 16:00
Mostra a cura di Alessandro Sartori
Promossa dall’Archivio Gigi Gho e dalla Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni

Gianluigi Gho (1915-1998), detto Gigi, è stato un ingegnere e architetto italiano. Attivo nel secondo dopoguerra, ha progettato e costruito numerosi edifici per abitazioni, terziari e industriali. Le sue opere sono citate nei principali studi dedicati al razionalismo milanese e all’architettura moderna negli anni della ricostruzione. Ha lavorato con alcune importanti figure della cultura progettuale italiana come Aldo Favini, Giulio Minoletti e Gio Ponti, col quale ha stretto un duraturo e sincero rapporto di amicizia. Ha collaborato con diversi artisti, tra cui Lucio Fontana e Fausto Melotti. Schiettamente moderno per formazione, Gho rappresenta una figura di “professionista colto” attraverso la quale rileggere molti aspetti del mestiere dell’architetto in quel “laboratorio della modernità” che è stata Milano negli anni della ricostruzione post-bellica.
https://www.eventi.polimi.it/events/gigi-gho-architetto-ingegnere-1915-1998-un-artefice-della-milano-moderna/

Per maggiori informazioni


Cinema e musica all'Università Statale

L'11 ottobre, alle ore 20, presso l'Aula Magna di via Festa del Perdono 7, torna La Statale Cinema, la rassegna a ingresso gratuito dell'Università Statale di Milano che, per l'edizione 2021, sarà dedicata al connubio tra cinema e musica.

Quattro proiezioni, introdotte da Cristiana Capotondi, che raccontano storie e personaggi di un mondo, come quello musicale, attraverso il caleidoscopio della macchina da presa.

Lunedì 11 ottobre si inizia con Whiplash di Damien Chazelle (USA, 2014 - 135'), pellicola pluripremiata agli Oscar (per miglior attore non protagonista, per il montaggio e per il suono) in cui il giovane Andrew, batterista jazz in una delle più prestigiose scuole musicali di New York, viene sin da subito notato dal temutissimo e inflessibile Terence Fletcher, che a sorpresa lo vuole nella propria band e che lo sottoporrà a un inferno di prove, esercizi e umiliazioni.

Il 18 ottobre, sarà la volta di Tre colori - Film blu di Krzysztof Kieślowski (Francia, Polonia, 1993 - 95'), Leone d'oro a Venezia a Kieślowski e migliore interpretazione femminile a Juliette Binoche e primo 'capitolo' della Trilogia dedicata dal regista polacco ai colori della bandiera francese e al motto della rivoluzione francese, "Liberté, Égalité, Fraternité". La perdita del marito Patrice, celebre compositore classico, e della figlia in un incidente stradale annientano la voglia di vivere di Juliette che cerca in tutti i modi di dimenticare il proprio passato fino al tentativo di suicidio andato male e alla decisione di distruggere l'ultima composizione del marito scritta per celebrare l'Unione Europea.

Con Io non sono qui di Todd Haynes (USA, 2007 - 135’) di lunedì 25 ottobre, la rassegna indaga, invece, la vita artistica di Robert Allen Zimmermann, in arte Bob Dylan, dai primi accordi strimpellati al capezzale di Woody Guthrie al Nobel per la Letteratura 2016. Personaggio enigmatico e contraddittorio, il Bob Dylan di Haynes non può che essere il fluire delle sue molte e mutevoli maschere, dal menestrello folk al poeta rock, dal neoconvertito illuminato da luce divina al cuore spezzato delle canzoni d’amore più struggenti, il tutto raccontato in una dimensione sospesa tra sogno e realtà.

A chiudere La Statale Cinema l'8 novembre sarà Lezioni di piano di Jane Campion (Australia, Francia, Nuova Zelanda, 1993 - 121'), film pluripremiato – più di 30 riconoscimenti internazionali tra cui la Palma d'oro ex aequo a Cannes, tre Oscar (per attrice protagonista, per attrice non protagonista e per sceneggiatura) – in cui Ada, muta fin da bambina e con una figlia di nove anni, sposa per procura un coltivatore inglese che vive in Nuova Zelanda, dove approda portando con sé anche il suo amato pianoforte, la sua voce, che però il neo marito si rifiuta di accogliere in casa. Sarà il vicino di casa, maori convertito, a recuperare il piano e a conquistare, tra lo scandalo della comunità locale, il cuore di Ada sulle note delle musiche memorabili di Michael Nyman.

Tutti gli appunti saranno in Aula Magna, via Festa del Perdono 7, alle ore 20.
Ingresso libero su registrazione online e con green pass. Per evitare assembramenti, l'ingresso in Aula sarà a partire dalle ore 19.30.

Attenzione!
Posti esauriti per la proiezione dell'11 ottobre di Whiplash di Damien Chazelle.
https://lastatalenews.unimi.it/statale-cinema-2021 

Per maggiori informazioni