Presentata la nuova stagione del Teatro Elfo Puccini

Preceduta dal festival di danza MILANoLTRE, sta per prendere il via la nuova stagione del Teatro Elfo Puccini. Qualche anticipazione e due domande al regista Ferdinando Bruni. ()

ZBZAT2YQ
Giovedi 23 settembre riapre i battenti dopo una breve pausa estiva il Teatro Elfo Puccini di Corso Buenos Aires con il Festival MILANoLTRE, giunto alla trentacinquesima edizione: la Compagnia Zappalà Danza propone Naufragio con Spettatore, una coreografia sul tema di emigrazione e immigrazione, che vede in scena due danzatori accompagnati da pianoforte e voce soprano dal vivo. Poi, fino al 10 ottobre, la rassegna si articola in circa 50 appuntamenti tra spettacoli, masterclass, libri, incontri e approfondimenti, offrendo un panorama della danza contemporanea internazionale e nazionale.

Il 14 ottobre parte invece la vera e propria stagione teatrale 2021/22 dell’Elfo, dal significativo (e ben augurale) titolo Riprendiamo a volare, che recupera molte delle produzioni e delle ospitalità cancellate dalla pandemia a cui il pubblico non ha ancora potuto assistere, ma è anche ricca di nuovi progetti.
In apertura viene riproposto Diplomazia, testo teatrale a suo tempo rivisitato dal film Parigi brucia?, che ha debuttato all’Elfo in apertura della stagione scorsa, ma interrotto dopo poche repliche a causa della ripresa della pandemia. Ne sono brillanti protagonisti Ferdinando Bruni e Elio De Capitani
Nei primi mesi di programmazione troviamo poi: Robert e Patti (regia di Francesco Frongia con, tra gli altri, Ida Marinelli), Bob Rapsodhy con Carolina Cametti, Cercivento di Massimo Somaglino e Farfalle, scritto e diretto da Emanuele Aldrovandi. Sempre in autunno sono attesi Orgoglio e pregiudizio, diretto da Arturo Cirillo e Fronte del porto con regia di Alessandro Gassmann. Poi, a dicembre, Nel tempo che ci resta di César Brie e Miracoli metropolitani di Carrozzeria Orfeo.
.Con l’anno nuovo arriveranno due nuove produzioni dell’Elfo: Moby Dick alla prova di Orson Welles, dall’11 gennaio al 6 febbraio, con Elio De Capitani regista nonché interprete nel ruolo di Achab, un ricco cast di attori e musica dal vivo eseguita da Mario Arcari, ed Edipo re – una favola nera (15 marzo - 14 aprile), diretto da Ferdinando Bruni e Francesco Frongia, in cui quattro attori interpretano tutti i personaggi della tragedia.
Ma ci saranno altre produzioni, basate su testi contemporanei inediti o poco noti: Ferdinando Bruni dirige Luca Toracca nel monologo Quentin Crisp (16 gennaio - 6 febbraio) e Ida Marinelli in Tre donne alte (11 maggio - 2 giugno), mentre Elio De Capitani firma Guardie al Taj di Rajiv Joseph (1-20 marzo) con interpreti Alessandro Lussiana ed Enzo Curcurù.
Tra le novità anche Gentleman Anne, spettacolo scritto da Magdalena Barile e diretto da Elena Russo Arman, e Grate, scritto da Gianni Biondillo, prodotto da Atir e diretto da Francesco Frongia.
Infine, non mancheranno le riprese di successi dell’Elfo come Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte e Libri da ardere.

Programma completo e prenotazioni al sito www.elfo.org

Abbiamo chiesto a Ferdinando Bruni che significato attribuisce l’Elfo a questa stagione chiamata Riprendiamo a volare.

Veniamo da un anno e mezzo di stop con qualche ripartenza poi interrotta ed ora, sperando che questa sia la volta definitiva, proviamo il brivido di un nuovo decollo. Viviamo il nostro teatro come un aereo che, con i posti per i suoi passeggeri, riprende il volo verso nuove proposte e nuovi mondi. Anche perché durante il secondo lockdown abbiamo lavorato molto nel teatro chiuso, provando spettacoli che sono ormai quasi pronti.


L’Elfo Puccini è in Zona 3 e anche Ferdinando Bruni ha casa vicino al teatro…

Abito in zona da un paio d’anni e mi piace molto non solo per la vicinanza al luogo in cui lavoro: c’è molto verde, pubblico e privato, ci sono locali da frequentare e negozi etnici di vario genere. Poi c’è la metropolitana, indispensabile per me che non ho l’auto, e la stazione ferroviaria molto vicina.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha