Il Menotti in trasferta

Sino all’1 agosto il Teatro Menotti presenta una rassegna di spettacoli nella corte d’onore di Palazzo Sormani. ()

teatro menotti in sormaniTrattasi di trasferta cittadina, laddove da via Menotti 11 al civico 6 di corso di Porta Vittoria la distanza è di circa un paio di chilometri. Significativa però è la scelta di aprire allo spettacolo un bellissimo cortile che esalta ancora di più la missione culturale della Biblioteca Sormani, centro del sistema bibliotecario milanese.

Con colpevole ritardo, la rassegna è stata inaugurata l’1 luglio con un concerto dell’Orchestra Mamu Ensemble e uno spettacolo teatrale della compagnia Le canaglie (anche se ne avevamo già in parlato in occasione della presentazione della programmazione 2021 del teatro), diamo ora notizia di un mese intero di spettacoli di natura varia da usufruire in un bellissimo spazio all’aperto, uno di quei cortili milanesi nascosti che impreziosiscono la città.

Nel rimandare al sito del teatro (www.teatromenotti.org) per la programmazione completa e per le modalità di accesso (orari, biglietti ecc.), ecco di seguito qualche suggestione per rendere concreta l’informazione.
Elisabetta Vergani, che da tempo ha elaborato un progetto culturale su Antonia Pozzi, sarà in scena lunedì 5 luglio con il recital “L’infinita speranza di un ritorno” dedicato alla poetessa milanese.
Giovedì 8 luglio Nino Formicola (ricordate il duo Gaspare & Zuzzurro?) presenta “Angelo Fausto Coppi- L’eroe contadino” dedicato al Campionissimo.
Imperdibile, almeno per noi, la proposta di venerdì 9 e sabato 10 luglio quando andrà in scena “El blues di Loi”, recital in parole e musica di Milvia Marigliano e Igor Esposito dedicato al grande poeta milanese Franco Loi, scomparso nel mese di gennaio di quest’anno.
La comicità di Alessandro Benvenuti si manifesta in “Panico ma rosa” che racconta 59 giorni di lockdown di un attore/affabulatore (domenica 11 luglio).
Mario Perrotta è protagonista di “Italiani cincali” che l’attore pugliese dedica al tema dell’immigrazione, dove “cincali” sta per zingari (14 luglio).
Giovedì 15 luglio omaggio a Carlo Porta, di cui quest’anno cade il bicentenario della morte, con Alarico Salaroli, Ginna Coletti e Marco Balbi in “I paroll d’on lenguagg”.
Donatella Finocchiaro è la protagonista di “Il commissario Collura va in crociera-Storie note (e meno note) di Andrea Camilleri” in cui figura un intrigante personaggio che, una volta tanto, non è il Montalbano noto al mondo intero (16 luglio ).
Sabato 17 e domenica 18 luglio Federica Fracassi, una delle attrici più intense e affidabili del teatro italiano contemporaneo, si presenta con “Variazioni furiose”, un progetto dedicato all’Orlando Furioso dell’Ariosto.
Due sono gli appuntamenti con Saverio La Ruina il 20 e il 21 luglio con due spettacoli di grande forza drammatica: “Italianesi” e “Masculu e Fìammina”.
Per gli amanti dello sport, imperdibile il racconto che Federico Buffa elabora per presentare “Le Olimpiadi del 1936” quando Hitler, tra l’altro, rifiutò di stringere la mano a Jesse Owens (22 luglio).
Domenica 25 luglio, la compagnia Eco di Fondo presenta il suo spettacolo “Le rotaie della memoria. Monologo sulla vita del militante politico Albino Calletti”, dedicato al tema della Resistenza.

Chiude la rassegna nella corte d’onore di Palazzo Sormani Marina Marazza in “Mio marito Dante - Monna Gemma Donati racconta” in cui si svela la figura misconosciuta della moglie del Sommo Poeta al centro quest’anno di numerosi appuntamenti per via dell’anniversario della scomparsa (1321).

E che siano buoni spettacoli per tutti.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha