A proposito di… Il Mondo

Intervista illuminante sulla decorazione della facciata del condominio di via Pascoli realizzata sul fronte cieco di via Balzaretti. ()

via Balzaretti2Qualche tempo fa avevamo pubblicato l’immagine molto colorata di un mondo, realizzata sulla parete esterna di uno stabile della nostra zona, chiedendoci, forse un po’ retoricamente, cosa potesse significare. Le nostre curiosità e i nostri dubbi interpretativi sono state appagati dall’incontro con i responsabili dello studio di architettura ALL OUT LAB, realtà che si definisce “uno spazio per sperimentare, creare e lavorare in gruppo, ideato con lo scopo di pensare all’architettura, alla tecnica e all’arte”.

Com’è nata l’idea di realizzare una decorazione sulla parete laterale del palazzo di via Pascoli 37? Chi ha curato la sua realizzazione?

I residenti del condominio, che avevano già visto la decorazione della facciata di via G. Balzaretti 4, in occasione della riqualificazione del loro stabile hanno chiesto di suggerire un’idea per la loro facciata: una richiesta non usuale, un esempio da seguire.
Così come per la facciata di via G. Balzaretti 4, l’opera è di TOILET PAPER e la composizione è stata studiata in sinergia con lo studio di architettura ALL OUT LAB di Milano che ha anche curato la realizzazione.

Qual è il concept dell’opera?

La domanda dovrebbe essere rivolta agli autori dell’opera originaria; in ogni caso lasciamo a tutti il piacere di ammirare l’opera nel modo che preferiscono.
La posizione della decorazione non è casuale; essa si colloca nel punto più visibile anche da lontano sovrapponendosi a un fondo neutro che riprende il colore utilizzato per il disegno della facciata principale.
L'opera, caratterizzata da due mani che sorreggono il globo terrestre, sembra scendere dall’alto per poi saldarsi, attraverso le mani, ai profili del fabbricato.

Quali tecniche e quali problematiche logistiche sono state approntate per realizzare l’opera?

Non ci sono stati problemi particolari. Prima di realizzare l’opera è stata costruita una dima in scala 1/1, è stato applicato un fondo particolare e successivamente, con la tecnica dello spolvero, è stata realizzata l’immagine.

Sono previsti altri interventi di arredo urbano in zona?

Sono in corso altri studi.
Un’ultima precisazione: non è un murale e non è un messaggio pubblicitario. E’ un’opera d’arte collocata nello spazio urbano per tutti i cittadini.

Grazie a ALL OUT LAB per l’ottimo lavoro.


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha