Quando la cultura rientra dalla… finestra

Una divertente idea dei Duperdu diventa un’occasione per fare spettacolo in tempi bui. ()

SERENATA FATTAPPOSTA1 @raffaele sorrentino  lowL’idea in sé potrebbe persino apparire bizzarra se non contenesse quel quid (abbondante) di creatività che non guasta mai.
I musicisti Marta M. Marangoni e Fabio Wolf costituiscono il duo (ça va sans dire) “Duperdu” che, per chi non masticasse il milanese significa due per due, attivo da anni sulla piazza cittadina, ma non solo, attraverso attività performative che mixano piacevolmente musica e teatro.

L’ultima invenzione della coppia è il progetto “La serenata fattapposta” che offre a prezzi modici la possibilità di avere in esclusiva una canzone che viene poi eseguita in qualità di serenata sotto la finestra della persona a cui è dedicata.
Lo slogan del duo è una vera e propria dichiarazione d’intenti: "Dacci un titolo, un tema, dei ricordi, un’idea, una foto, qualsiasi ispirazione possibile, e noi scriveremo una canzone per te e poi, equipaggiati con i più svariati strumenti prêt-à-porter, arriveremo sotto le vostre finestre o sul vostro pianerottolo per dedicarvi indimenticabili gorgheggi".

Il sito www.duperdu.org offre tutte le informazioni necessarie per conoscere questa divertente coppia (anche nella vita) che deve il nome d’arte a Nanni Svampa e che ha collaborato e collabora con i più importanti teatri milanesi.
Mentre per ordinare una serenata trovate tutti gli elementi utili nel sito www.minimatheatralia.it/la-canzone-fattapposta-dei-duperdu/.
Va da sé che l’iniziativa “Serenata fattapposta”, attiva solo entro i confini del Comune di Milano, rispetta tutte le norme anti-Covid e contribuisce anche a una raccolta fondi pe progetti di carattere sociale grazie alle attività dell’Associazione di promozione sociale Minima Theatralia.
In attesa che i luoghi dello spettacolo dal vivo riaprano, se sentite le note di una serenata aprite la vostra finestra e affacciatevi con fiducia.


Commenta

Re: Quando la cultura rientra dalla… finestra
19/04/2021 marta fornasier

Guardando la fotografia, ho avuto un dejà vu tenerissimo. Ricordate la coppia che dagli anni '90 (senz'altro era lì da prima) suonava e cantava ai Giardini pubblici di Palestro? nelrepertorioc'era una casetta in Canadà... La moglie era poi morta e lui continuava a cantare da solo e tutti ci si avvicinava perchè non si sentisse troppo solo.


Re: Quando la cultura rientra dalla… finestra
19/04/2021 marta fornasier
Guardando la fotografia, ho avuto un dejà vu tenerissimo. Ricordate la coppia che dagli anni '90 (senz'altro era lì da prima) suonava e cantava ai Giardini pubblici di Palestro? nelrepertorioc'era una casetta in Canadà... La moglie era poi morta e lui continuava a cantare da solo e tutti ci si avvicinava perchè non si sentisse troppo solo.


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha