La prima donna...Pistolera

Chi non conosce Calamity Jane? Ecco la sua storia! ()

calamity janeCalamity Jane, nasce il 1° maggio 1852 a Princeton, figlia di Charlotte e Robert, prima di sei figli. Nel 1865, la famiglia Cannary abbandona il Missouri per dirigersi nel Montana, a Virginia City: durante il tragitto, mamma Charlotte muore di polmonite. Arrivati a Virginia City, Robert e figli si spostano nello Utah, a Salt Lake City, dove egli muore nel 1867.

All'epoca negli Stati Uniti la donna era madre ed educatrice, data la quasi totale assenza di scuole, la sua vita in società è pressoché nulla. Alla donna spetta il ruolo predefinito di far da mangiare e crescere i figli, lavorare nei campi e raccogliere gli escrementi secchi di bisonte per riscaldare la casa, abbondanti nelle praterie e sempre in movimento, date le frequenti migrazioni.
Martha Jane, all’epoca solo quindicenne, prende in mano le redini della famiglia, e dopo aver portato i suoi fratelli e le sue sorelle nel Wyoming, a Fort Bridger, totalmente analfabeta, si dedica a numerosi lavori per provvedere al loro sostentamento: lavapiatti, cuoca, cameriera, infermiera, capo-mandria, e talvolta per necessità è costretta a prostituirsi.

Martha non rinuncia a partecipare agli scontri militari con i nativi indiani. È durante uno di questi conflitti, a cavallo tra il 1872 e il 1873, che – secondo la leggenda – si guadagna il soprannome di Calamity Jane, nel Wyoming a Goose Creek. Nel 1876 Martha si stabilisce nelle Black Hills, in South Dakota. Qui diventa amica di Dora DuFran, una delle tenutarie di bordello di maggior successo del West, per la quale lavora occasionalmente. Durante uno dei viaggi al seguito delle carovane (di cui doveva fare la scorta armata) ha modo di entrare in contatto con l'avventuriero Charlie Utter e soprattutto con James Butler Hickok, più conosciuto e passato alla storia come Wild Bill Hickok, che fu suo compagno per un certo tempo.
L’anticonformismo della Burke appariva singolare e riprovevole agli occhi dei più. E soprattutto delle donne, che non vedevano di buon occhio il suo vizio dell’alcol. Una famosissima canzonetta che le donne amavano cantare ai mariti, dava il senso di come la pistolera fosse mal vista.

Nel 1881 Calamity Jane acquista un ranch nel Montana, a Miles City, lungo il fiume Yellowstone; sposatasi con il texano Clinton Burke, si trasferisce a Boulder, e nel 1887 partorisce una bambina, Jane che lei in punto di morte dichiara essere figlia di Wild Bill Hickok. Dopo aver lavorato, tra l’altro, per il “Wild West Show” di Buffalo Bill come narratrice di storie, muore, il 1° agosto del 1903, in una stanza del Calloway Hotel, a soli cinquantuno anni, depressa e alcolizzata.
Il suo corpo viene sepolto accanto al cadavere di Hickok nel South Dakota, a Deadwood, nel cimitero di Mount Moriah, in una fossa comune. Di fianco alla tomba di Wild Bill Hickok, nel cimitero di Deadwood, è stata scavata quella di Calamity Jane. Sarebbe stata lei a chiedere di poter riposare in eterno di fianco all’uomo che amava.

Calamity Jane è attualmente conosciuta anche per essere un personaggio dei fumetti "Lucky Luke" e di un episodio di "Le nuove avventure di Lucky Luke". La coppia Calamity Jane e Wild Bill Hickok appare in un fumetto di Tex Willer. La storia di questa donna di frontiera è raccontata anche nel film diretto nel ’53 da David Butler, "Non sparare, baciami!" (Calamity Jane).


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha