Piscina Ponzio: quale futuro?

Rapporto riunione Commissioni congiunte Territorio - Sport e benessere del 16/11/2011
con all'ordine del giorno l'esame dell'idea di progetto per la copertura di metà vasca della piscina Ponzio e eventuale proposta di delibera

Presenti i presidenti Gabriele Mariani e  Sara Rossin


L'argomento centrale dell'ordine del giorno è la discussione sulla concessione del centro balneario Romano al Politecnico di Milano.
Ricordo, per chi non avesse letto i precedenti report, che la Giunta ha approvato il 22/7/2011 una delibera di indirizzo per la Concessione della piscina Ponzio al Politecnico.

Il Politecnico ha presentato un Progetto Preliminare su cui si basano la maggior parte delle riflessioni della seduta.

Il Presidente della Commissione Sport e Benessere, signora Sara Rossin, presenta una bozza di delibera su cui procedere per la discussione.
Fermo restando la precedente delibera di richiesta di scorporo dei giardinetti di via Zanoia, la discussione verte su due punti:
  • il giudizio sulla delibera di indirizzo approvata dalla Giunta senza aver minimamente coinvolto la Zona
  • il giudizio sulle opere

La discussione sul primo punto (punti dall'uno al quattro della bozza) vede più o meno concordi tutti sul giudizio negativo riguardante il comportamento del Comune nel non aver in nessun modo coinvolto la Zona nella decisione. Pure essendo una delibera di indirizzo, non è accettabile il mancato coinvolgimento della Zona. I due Presidenti di Commissione esprimono il desiderio, per il futuro, che la Zona venga coinvolta già dalle fasi preliminari e non solo nel giudizio finale (caso emblematico è quello riguardante la Scarioni). Ciò farebbe risparmiare molto tempo potendo la Zona presentare sin da subito la visione dei cittadini e non svilirebbe il ruolo degli organi decentrati.
L'unico momento di dicussione, seppur minimo, riguarda un punto della bozza, poi tolto a maggioranza, in cui si ponevano dei principi nel caso in cui il Comune decidesse di proseguire con la Concessione.

La seconda parte della discussione entra sul progetto. C'è da dire che il progetto preliminare non è chiarissimo, ma che prevede che la piscina coperta sia interrata e che la copertura della stessa diventerebbe zona solarium, riducendo la piscina aperta circa alla metà di quella attuale.
Il presidente Sara Rossin propone di chiedere che venga presentato un progetto che preveda il mantenimento dell'attuale vasca nella sua interezza e che preveda quindi la copertura totale della stessa per il periodo invernale. Vari interventi tendono a chiarire la difficoltà di una tale opera e l'enorme costo di riscaldamento dell'intera piscina.
Giudizio comune a molti è quello di preferire che rimanga un centro balneario, piuttosto che ridurlo così come proposto dal progetto.

A mio giudizio una posizione pregiudiziale sull'eventuale concessione ha dei rischi. La piscina Ponzio ha bisogno di grossi interventi di ristrutturazione e la mancanza di fondi potrebbe portare entro pochi anni alla sua chiusura. E' un centro molto frequentato durante l'estate, ma ha pur sempre dei limiti dovuti alla sua grandezza, cosa che fa sì che l'acqua sia sempre molto fredda, per cui, anche se molto frequentata nella zona solarium, la vasca è poco utilizzata. Avere poi un'altra vasca coperta, purchè fruibile al pubblico con le stesse garanzie delle piscine comunali, è un'esigenza della Zona.
So per certo che alcuni studenti del Politecnico stanno cercando una soluzione tecnicamente fattibile e che risponda a tale esigenze.
Secono me questo è un tipico caso di progetto che dovrebbe essere oggetto di un processo partecipativo da parte dei cittadini e delle parti coinvolte.
Mi auguro che ciò possa realizzarsi, perchè sarebbe un grande esempio per tutta Milano.


Tags:
decentramento, democrazia partecipativa, piscina Ponzio, Politecnico

Articoli o termini correlati

Commissione Sport e Benessere: Relazione seduta del 2/11/2011 (Archivio Municipio 3)
Commissione Sport e Beessere: seduta del 19/10/2011 (Ambiente urbano)

Commenta

Re: Piscina Ponzio: quale futuro?
24/11/2011 isabella vegni
L'are della Piscina Ponzio è molto grande e in una posizione strategica sia per la zona 3- 150.000 abitanti, ricordiamo - che per il Politecnico. sull'are ava fatto un progatto che tenga per forza conto prima di tutto dei cittadini e poi del Politecnico. Ma deve essere un grande progetto, che sfruttando tutta l'area a diversi livelli soddisfi tutte le esigenze: verde, piscina coperta, piscina scoperta, altri spazi per lo sport e per la zona, spazi per il politecnico. si deve in questo caso ragionare in GRANDE. Non facciamo la solita pasticciata.
Vediamo su europaconcorsi" un po' di esempi in giro per l'Europa.


 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha