Mario Schifano. Qualcos’altro

La Galleria Giò Marconi ospita sino al 20 marzo una mostra dedicata alle opere giovanili dell’artista romano. ()

DSC00501
Tra il 1960 e il 1962 Mario Schifano (1934-1998) realizzò un corposo nucleo di opere monocrome che presentò per la prima volta a Roma in una collettiva con altri quattro promettenti artisti della sua generazione: Franco Angeli, Tano Festa, Francesco Lo Savio e Giuseppe Uncini.

Nel grande spazio bianco della Galleria Giò Marconi i colori delle tele permettono di realizzare un piccolo viaggio cromatico alla ricerca di un’ispirazione che Schifano stesso rimanda all’uso della fotografia come metodo di indagine.

Diceva il critico Maurizio Calvesi nel 1963:” Erano quadri originalissimi: verniciati con una sola tinta o due, a coprire l’intero rettangolo della superficie o due rettangoli accostati…Un numero o delle lettere (ma solo talvolta) isolati o marcati simmetricamente; qualche gobba della carta, qualche scolatura: il movimento della pittura era tutto lì”.

E dalla scheda che accompagna la mostra si ricava che:” Qualcos’altro ha un sapore quasi profetico, se si pensa che questi ‘schermi’ si riempiranno presto dei nuovi segni della vita moderna. E’ alla luce di tutto questo che la mostra si concentra sui monocromi, a sessant’anni dalla loro nascita, in quanto tappa cruciale del cammino creativo di Mario Schifano e genesi della sua invenzione pittorica”.
Successivamente l’artista intraprenderà altri percorsi che lo porteranno ad affermarsi all’interno del nucleo più importante della ricerca d’espressione nell’arte italiana contemporanea.

Di queste opere Schifano stesso diceva:” I miei monocromi sono pittura grondante…Quando usavo- e quando uso- il colore industriale volevo dare un significato emblematico alla pittura. Non volevo sfumature, perciò sceglievo il colore-blocco il colore-barattolo”.
Ci si avvicina in punta di piedi per cogliere le sfumature interiori di una materia destinata a provocare stimoli e a permanere nel tempo.

Mario Schifano
Qualcos’altro
Galleria Giò Marconi
Via Tadino, 20 Milano
Martedì-sabato 11-19
Ingresso libero


Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha