In scena, in zona (5)

La prima metà di febbraio offre una programmazione teatrale particolarmente ricca e diversificata, per soddisfare tutte le esigenze di tutti i pubblici. Non è poco. ()

rezza immagine


Il 29 gennaio debutta a Campo Teatrale (www.campotreatrale.it) “120 chili di jazz”, esilarante commedia di e con César Brie impegnato in un per lui insolito monologo comico.

Divertente performance di un uomo di teatro tra i più rappresentativi della scena contemporanea che, dalla natia Argentina, ha intrapreso un percorso unico in…campo teatrale.

In replica sino al 2 febbraio.

Dall’11 al 16 febbraio va invece in scena “La banca dei sogni” per l’ideazione e la regia di Francesca Merli. Lo spettacolo è un progetto di residenza che esplora il tema del sogno. Dalle note di presentazione:” La banca dei sogni è un progetto di inclusione sociale che porta alla realizzazione di una messa in scena ogni volta diversa. Il nostro intento è quello di raccogliere i sogni delle persone che incontriamo in queste settimane nei diversi luoghi di Milano”. La drammaturgia e la produzione sono di Domesticalchimia.

Il Teatro Menotti (www.teatromenotti.org) ospita dal 28 gennaio al 9 febbraio un’antologica di Marco Baliani. In “Focus Baliani” l’artista mette in scena alcune delle sue più significative creazioni a partire da “Corpo di stato” (28 gennaio), “Tracce” (29 gennaio) e “Del coraggioso silenzio” (30 gennaio), per approdare a “Kohlhaas” (31 gennaio), “Frollo” (2 febbraio) e “Trincea” (4-5 febbraio).

La personale si chiude con “Una notte sbagliata” (6-9 febbraio). Un complesso percorso di ricerca teatrale fondamentale per comprendere le poetiche drammaturgiche di uno dei principali interpreti del teatro italiano contemporaneo.

Dal 14 al 16 febbraio è invece di scena “Hotel Paradiso” della fantastica Familie Flöz, compagnia tedesca di teatro di maschera e di figura che utilizza in modo magistrale il linguaggio del corpo. Un’esperienza di comicità unica, da non perdere.

Il Teatro Martinitt (www.teatromartinitt.it) propone dal 30 gennaio al 16 febbraio “L’uomo perfetto” di Mauro Graiani e Riccardo Irrera, per la regia di Diego Ruiz. Sul palco Gianclaudio Caretta, Milena Miconi e Nadia Rinaldi sono impegnati nel tentativo di definire la possibile esistenza del personaggio del titolo.

I toni sono quelli della commedia leggera.

I prossimi appuntamenti di Spazio Teatrale Nohma (www.nohma.org) sono, in sequenza, “Sull’acqua” di Michele Serra con Mario Cei e la regia di Paolo Bignamini (29-30 gennaio); “Clown Story”, divertente performance comica (5-6 febbraio) e, dal 12 al 13 febbraio, “Non ci sono più le mezze stagioni” di e con Roberto Recchia, “cabaret colto che spazia dalle Cosmicomiche di Italo Calvino alle canzoni a doppio senso degli anni ’20, grazie ai preziosi interventi musicali di Alessandro Nidi”.

Non si paga, ma la prenotazione è obbligatoria.

Il Teatro Leonardo, nell’ambito della programmazione di MTM Teatro (www.mtmteatro.it), ospita dal 30 gennaio al 9 febbraio, “Ulisse, il ritorno” di e con Corrado D’Elia, un monologo di forte impatto emotivo che propone le vicissitudini di un Ulisse contemporaneo alle prese con le incertezze e le precarietà della vita. Grande prova d’attore.

Dal 15 al 16 febbraio torna il provocatorio “La merda”, testo di Cristian Ceresoli e interpretazione appassionatamente senza veli di Silvia Gallerano. Spettacolo pluripremiato da vedere almeno una volta nella vita.

Il Teatro Elfo Puccini (www.elfo.org) ospita dal 28 gennaio al 4 febbraio una produzione del Teatro Stabile di Torino/Teatro Nazionale che porta a Milano un “Arlecchino servitore di due padroni” che non sia quello storico di Giorgio Strehler, ancora in programmazione al Piccolo Teatro di Milano dal 29 aprile al 17 maggio.

La trama è nota anche se il lavoro del regista Valerio Binasco propone un’attualizzazione delle maschere goldoniane utilizzando uno stile cinematografico. In scena Natalino Balasso a condurre una corposa compagnia di bravi attori. Da vedere anche per comparare con il capolavoro strehleriano.

Tra le altre proposte del periodo: “Guerra santa” di Fabrizio Sinisi e la regia di Gabriele Russo sul tema del terrorismo (4-9 febbraio); “Fratto_X” con cui Antonio Rezza, in complicità con Flavia Mastrella, torna a Milano con uno dei suoi più irriverenti spettacoli (dal 6 al 9 febbraio); “Trascendi e sali” di e con Alessandro Bergonzoni, uno spettacolo “come vettore artistico di tolleranza e pace, colmo di visioni che, magari, riusciranno a scatenare le forze positive esistenti nel nostro essere”. Insomma Bergonzoni in tutta la sua forza interpretativa (dall’11 al 23 febbraio).

A conclusione della carrellata non ci resta che ricordare che nei siti dei teatri si possono trovare tutte le informazioni necessarie per assistere agli spettacoli e augurare buon teatro a tutti.


(A cura della Redazione)

In copertina Antonio Rezza in Fratto_X



Commenta

 
 Rispondi a questo messaggio
 Nome:
 Indirizzo email:
 Titolo:
Prevenzione Spam:
Per favore, reinserire il codice riportato nell'immagine.
Questo codice serve a bloccare i tentativi di inserimento automatici.
CAPTCHA - click right for audio Play Captcha